Privacy Policy politicamentecorretto.com - Fecondazione. Divieto di eterologa contrario alla giurisprudenza europea, mozione al Senato

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Fecondazione. Divieto di eterologa contrario alla giurisprudenza europea, mozione al Senato

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Intervento della sen. Donatella Poretti, Radicali/Pd, segretaria commissione Igiene e Sanita'

Come previsto, dopo la sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo che ha bocciato la legge austriaca per discriminazione sul divieto di fecondazione eterologa (1), anche in Italia si punta ad ottenere una pronuncia della Corte Costituzionale (2). La legge 40 e' incostituzionale nella parte in cui vieta in maniera assoluta le tecniche eterologhe, la donazione cioe' dei gameti, in quanto viola gli articoli 2 e 3 della costituzione: i diritti inviolabili dell'individuo e l'uguaglianza di tutti i cittadini.
Per questo ho presentato una mozione parlamentare per ricordare al Governo di rispettare gli impegni presi ad Interlaken lo scorso febbraio, cioe' di “tener conto degli sviluppi della giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo, segnatamente allo scopo di considerare le conseguenze che si impongono a seguito di una sentenza che accerti una violazione convenzionale da parte di un diverso Stato parte, allorché il loro ordinamento giuridico sollevi il medesimo problema di principio”.
Nella mozione firmata da nove senatori (3) si chiede come: “a fronte del prevedibile afflusso di questioni di legittimità costituzionale dopo la citata sentenza della Corte di Strasburgo, a non dar corso ad alcun intervento della Presidenza del consiglio a difesa dell’articolo 4 comma 3 della legge n. 40 del 2004 dinanzi alla Corte costituzionale, onorando l’impegno assunto a Strasburgo dallo Stato italiano il 10 e 24 marzo 2010 in ordine al piano d’azione di Interlaken”.
Qui il testo integrale della mozione: http://blog.donatellaporetti.it/?p=1416

(1) http://salute.aduc.it/notizia/corte+europea+diritti+dell+uomo+diritto+donare_117020.php
(2) http://salute.aduc.it/notizia/legge+40+al+via+ricorsi+incostituzionalita+divieto_118200.php
(3) Donatella Poretti, Emma Bonino, Marco Perduca,  Franca Chiaromonte, Marilena Adamo, Silvana Amati, Colomba Mongiello, Magda Negri, Roberto Di Giovan Paolo

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)