Privacy Policy politicamentecorretto.com - Sanatoria manifesto selvaggio, il rito di chi lo vuole, di chi lo vota e di chi lo denuncia...

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Sanatoria manifesto selvaggio, il rito di chi lo vuole, di chi lo vota e di chi lo denuncia...

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Intervento della senatrice dei Radicali, Donatella Poretti

Come ogni anno si ripete il rito del Milleproroghe, occasione per legalizzare abusi e proporre sanatorie e proroghe varie, occasione per l'opposizione di turno di denunciare tutte le "porcherie" del Governo di turno. Ma occasione per vedere un felice accordo bipartisan sulla sanatoria delle affissioni selvagge e illegali dei manifesti politici ed elettorali. Ogni anno si giustifica come fosse l'ultima e come ogni anno tocca a noi radicali sottolineare come sulla violazione della legge i partiti si accordano per sanarle a se stessi.
Nel Milleproroghe 2010 la sanatoria copriva tutte le illegalita' fino al 27 febbraio 2010 (non passo' l'iniziale forzatura di sanare ex ante anche la campagna per le regionali che ancora doveva svolgersi). Ecco quindi l'esigenza di coprire le regionali del 28 e 29 marzo che anche quest'anno grazie all'emendamento Pd-Pdl saranno sanate.
Amaramente si deve registrare come a nulla sia servita la campagna di Emma Bonino per la presidenza del Lazio all'insegna della legalita' contro l'imbrattamento dei muri in salsa Polverini. Amaramente si deve registrare come dalla prima sanatoria del 1996 ad oggi nelle casse dello Stato non sono entrati 1,7 miliardi di euro, tutti soldi che sono restati nelle casse dei partiti.

Sen. Donatella Poretti - Parlamentare Radicali -Partito Democratico
Roma, Palazzo Cenci, piazza Sant'Eustachio 83, tel.0667063265, fax 0667064771
Firenze, via Cavour 68, Tel. 0552302266 Fax 0552302452
Cellulare: 336252221
mailto: poretti_d@posta.senato.it
Sito Internet: www.donatellaporetti.it

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)

Altre notizie