Privacy Policy politicamentecorretto.com - RIFIUTI “SBALLATI E…COMPOST-I” !

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

RIFIUTI “SBALLATI E…COMPOST-I” !

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Ancora pochi giorni per gli esercizi commerciali napoletani per iscriversi nell’elenco delle aziende virtuose


ANEA, Agenzia Napoletana Energia Ambiente, nell’ambito del progetto SBALLATI E COMPOST-I!, realizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli, invita gli esercizi commerciali di Napoli e provincia che producono/distribuiscono prodotti ad imballaggi ridotti/nulli, riutilizzabili e composti da materiale riciclato o che favoriscono il compostaggio domestico, ad aderire all’elenco delle aziende virtuose, che sarà pubblicato il 9 dicembre sui siti internet dei promotori e dei partner dell’iniziativa.
“SBALLATI E COMPOST-I” è un progetto realizzato in collaborazione con partner come Confcommercio, Confesercenti, Federconsumatori, Legambiente e WWF, che mira a incentivare l’utilizzo di prodotti come detersivi e alimenti alla spina (cereali, pasta, riso e legumi sfusi, ecc.) compostiere, pannolini lavabili, lettiere ecologiche, al fine di ridurre il quantitativo di imballaggi e di frazione organica, presente nei rifiuti. Obiettivo del progetto è facilitare i cittadini nella ricerca e nell’individuazione degli esercizi commerciali virtuosi, selezionando almeno 100 prodotti diversi distribuiti in più di 200 esercizi commerciali a Napoli e in provincia per poi monitorarne la vendita. Nel dettaglio, se solamente l'1% dei napoletani praticasse il compostaggio domestico e acquistasse prodotti sfusi si eviterebbe la produzione di 4.100 tonnellate totali di rifiuti l'anno, che vuol dire anche la mancata circolazione di 400 camion in città. Oppure, ad esempio, i pannolini rappresentano circa il 5% di rifiuti urbani a causa dei 4000 pannolini che sono utilizzati da un bambino nei primi tre anni di vita. Grazie a pannolini lavabili, il risparmio, in termini di tonnellate di rifiuti evitate, è enorme cioè circa mezza tonnellata per bambino.
Gli esercizi commerciali interessati possono aderire compilando la scheda disponibile sul sito www.anea.eu, in maniera da essere inclusi nel 1° elenco pubblicato il 9 dicembre.


Napoli, 30/11/2011

Nicola Clemente
Ufficio stampa

ANEA - Agenzia Napoletana Energia e Ambiente
Via Toledo, 317 - 80134 Napoli
Tel. + 39 081 409459 - Fax. + 39 081 409957
e-mail: ufficiostampa.anea@tin.it
sito internet: www.anea.eu;

Invia commento comment Commenti (0 inviato)