Privacy Policy politicamentecorretto.com - Rifiuti al Vomero: guerra agli incivili che degradano il quartiere

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Rifiuti al Vomero: guerra agli incivili che degradano il quartiere

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

           “ Gli sforzi per risolvere gli storici problemi dei rifiuti solidi a Napoli risulteranno del tutto inutili se i napoletani non acquisiranno un senso civico e se gli uffici preposti non faranno il loro dovere, sanzionando pesantemente i trasgressori – stigmatizza Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Non vedo come si possa attuare la raccolta differenziata quando vi sono persone che non attivano le procedure previste per il prelievo dei rifiuti ingombranti, lasciandoli sui marciapiedi, o che depositano i sacchetti fuori orario “.

 

“ Così le strade di uno dei più bei quartieri di Napoli, centro commerciale di primaria importanza, terzo per presenze in Europa, sono sovente ridotte a dei veri e propri letamai – continua Capodanno -. Parliamo del Vomero, dove il degrado igienico è ogni giorno evidente e la situazione va peggiorando, con gravi ripercussioni anche di carattere sanitario. Molte le segnalazioni di strade invase da topi, blatte ed insetti di vario genere “.

 

         “ Che fine hanno fatto i vigili ecologici che dovevano appioppare salatissime contravvenzioni a coloro che depositavano i rifiuti in orari non consentiti – chiede Capodanno -? Perché non si attuano le attività di vigilanza per colpire con sanzioni e con denunce anche gli incivili che invece di chiamare direttamente gli uffici competenti per il ritiro delle suppellettili non più utilizzabili, preferiscono abbandonarle per strada? “.

        

“ Vista la palese inerzia manifestata a tutt’oggi – prosegue Capodanno - è auspicabile l’intervento degli organi di controlli affinché si accertino le responsabilità del degrado delle strade della collina, ridotte, in alcuni casi,  a vere e proprie minidiscariche a cielo aperto “.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)