Privacy Policy politicamentecorretto.com - Vomero: basta con i motocicli sui marciapiedi!

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Vomero: basta con i motocicli sui marciapiedi!

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

         “ Oramai per passeggiare sui marciapiedi delle strade del Vomero, bisogna essere esperti slalomisti – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da tempo ha dichiarato guerra agli incivili che utilizzano i marciapiedi per usi impropri -. Tra buche onnipresenti,  occupazioni abusive, anche di commercianti a posto fisso, cumuli d’immondizia con rifiuti ingombranti e motocicli perennemente parcheggiati, i marciapiedi del quartiere collinare hanno di fatto modificato la loro naturale destinazione. E la situazione peggiora di giorno in giorno con l’arrivo della bella stagione, anche per la perdurante carenza di idonei controlli “.

 

         “ Particolarmente interessate al fenomeno sono le isole pedonali ma la situazione è diffusa un poco dappertutto. Eppure sulle carreggiate sono state disegnate numerose rastrelliere con spazi di sosta destinati esclusivamente ai ciclomotori  - prosegue Capodanno -. In verità si osserva un atteggiamento diffuso d’indisciplina da parte dei guidatori delle due ruote, visto che ognuno vorrebbe parcheggiare a proprio piacimento, sui marciapiedi ma anche sugli stalli destinati alle autovetture, ignorando così le norme del codice della strada “.

 

         “ A questo punto – propone Capodanno – per risolvere il problema e combattere gli abusi occorre istituire apposite squadre, anche con gruppi interforze di vigili urbani, carabinieri, poliziotti e guardie di finanza, dedicate esclusivamente alla lotta contro le occupazioni abusive dei marciapiedi. Inoltre sarebbe opportuno incrementare le sanzioni, istituendo pure le ganasce per bloccare i motocicli, così come si fa per le autovetture in sosta vietata. Infine un ottimo deterrente sarebbe costituito dall’inasprimento delle sanzioni dal momento che poco o nulla si riesce a fare sul piano della prevenzione. Si potrebbe anche pensare di togliere punti dalle patenti dei motociclisti indisciplinati “.

 

         Sulla questione Capodanno chiede alle autorità preposte di attuare provvedimenti tesi ad eliminare gli abusi da tempo denunciati, anche al fine di salvaguardare la viabilità pedonale.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)