Privacy Policy politicamentecorretto.com - Napoli, parco Mascagna: un gazebo coperto per gli anziani

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Napoli, parco Mascagna: un gazebo coperto per gli anziani

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

         Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, si rende portavoce delle esigenze dei numerosi anziani che frequentano il parco Mascagna al Vomero per chiedere all’amministrazione comunale di realizzare all’interno dello stesso un vero e proprio gazebo che li tenga riparati dalla pioggia durante l’inverno e dal sole durante l’estate.

 

            “ All’interno del parco – precisa Capodanno – vi è un’area fornita di tavolini e posti a sedere frequentatissima dagli anziani sia per giocare a carte sia per fermarsi per una chiacchierata e, sovente, anche per consumare un pasto frugale – precisa Capodanno -. La struttura che copre tale area , in ferro ed assi di legno, però non consente loro di ripararsi in caso di pioggia o, come in questi giorni, dal sole cocente “.

 

            “ Per questo – prosegue Capodanno – sarebbe opportuno che venisse sostituita con una sorta di gazebo coperto, in modo che i frequentatori possano permanervi anche quando picchia il solleone come in questi giorni o quando si resta esposti alle intemperie, durante il periodo invernale “.

 

            Capodanno, nel rivolgere l’appello all’amministrazione comunale, e, segnatamente, al sindaco di Napoli, sollecitando la soluzione immediata del problema, ricorda che il quartiere collinare è quello con l’età media più alta della popolazione residente e con la maggior percentuale di anziani ultrasessantacinquenni, con spazi a loro disposizione decisamente insufficienti rispetto al reale fabbisogno.

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)