Privacy Policy politicamentecorretto.com - VICENDA KOSME - KRONES . INTERVIENE GIOVANNI POLLICE DEL SINDACATO tEDESCO DELL'IG

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

VICENDA KOSME - KRONES . INTERVIENE GIOVANNI POLLICE DEL SINDACATO tEDESCO DELL'IG

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

L' intervento poltico - isituzionale in sede europea attivato sulla vicenda
Kosme da Daniele Marconcini membro del Coordinamento nazionale del Pd per
gli italiani all'estero,insieme al Consigliere regionale lombardo Marco
Carra , alla Vice Presidente della Provincia di Mantova Francesca Zaltieri ,
a Matteo Cazzulani, responsabile del Pd metropolitano milanese per i
rapporti con i Partiti democratici e progressisti nel Mondo. alla Segretaria
del Circolo Pd di Rovebella (MN) Benedetta Lorenzi, oltre ad avere attivato
gli europarlamentari  del Pse e i Circoli del Pd in Europa, si è rivolto al
sindacato tedesco del settore.

All'appello ha risposto Giovanni Pollice, autorevole rappresentante del piu'
importante sindacato tedesco IG BCE il quale ,contattato da Daniele
Marconcini per verificare la disponibilità al dialogo della multinazionale
bavarese KRONES, socio unico della Kosme, ha  preso contatto con il
presidente del Consiglio Aziendale e membro del Consiglio di Vigilanza della
KRONES di Neutraubling, Josef Weitzer . Quest'ultimo era perfettamente a
conoscenza della situazione dell'azienda di Roverbella, essendo stato già
contattato dai rappresentanti sindacali della Kosme per conoscere le
intenzioni sul futuro dell'azienda da parte dei vertici del Gruppo
Industriale. Egli ha assicurato che appena avrebbe ricevuto una risposta si
sarebbe messo in contatto con il sindacato italiano e i rappresentanti della
Rsu locale pe rinformarli del risultato. Josef Wietzer ha espresso prorfonda
preoccupazione sui pesanti effetti sociali sui lavoratori , sulle famiglia e
e sul territorio, dichiarandosi disponibilissimo ad incontrare assieme al
Presidente del Consiglio aziendale del Gruppo industriale uan deleagzione
dei sindacati italiani e della Rsu aziendale. Disponibilità opportunamente
trasmessa da Daniele Marconcini ai sindacati mantovani e a tutti gli attori
istituzionali che stanno seguendo la vicenda..

 

COMUNICATO CIRCOLO PD DI ROVERBELLA (MN)

Continuano a pervenire su richiesta del Circolo Pd di Roverbella diretto da
Bendetta Lorenzi ,adesioni e sostegno ai lavoratori della Kosme dalle
Federazioni e dai Circoli del Pd all'estero . Dopo l'adesione di Emilia Sina
del Pd svizzero, Presidente del Circolo di Zurigo e di di Cristina Rizzotti
segretaria del Pd in Germania, arriva il sostegno di Roberto Serra
segretario del Pd del Lussemburgo. Nel frattempo , sempre in Germania ,anche
i Circoli del Pd si mobilitano a cominciare da quello di Friburgo , diretto
da Andrea Burzacchini e da quelli presenti in Baviera dove ha sede la Krones
,la multinazionale tedesca che controlla la Kosme di Roverbella. Due i fatti
di rilievo : l'invio di tutta la documentazione sulla Kosme al Gruppo della
SPD presso il Parlamento bavarese e l'attivazione sulla vicenda del gruppo
del Pse , grazie a Gianni Pittella ,europarlamentare del Pd, Presidente del
Gruppo di Centrosinistra S&D  in stretto contatto con la Vice Presidente
della provincia Francesca Zaltieri e Daniele Marconcini del Coordinamento
del Pd per gli italiani all'estero. Tale attività sta portando al
coinvolgimento di europarlamentari di altri paesi mentRe continua la
sensibilizzazione di quelli italiani a cominciare da Sergio Cofferrati,
incontrato a Campitello durante una manifestazione pubblica del Pd a
Campitello di Marcaria. Di rilievo la notizia di un primo interessamento del
Sindacato tedesco IG BCE nella persona di Giovanni Pollice che, informato da
Daniele Marconcini, ha contattato l'Ufficio del Consiglio d' Amministrazione
aziendale della Krones.  Marconcini ha dichiarato : " Vogliamo con questa
attività politico- istituzionale europea , fare in modo che l'AD della
Krones Volker Kronseder venga a Roverbella a rendere conto della promessa
fatta a suo tempo alle maestranze di fare ancora piu' grande l'azienda,
allora considerata parte della grande famiglia italo- tedesca della Krones
ed ad assumersi la responsabilità di una a dir poco disastrosa gestione che
ha portato alla richiesta di licenziamento di quasi 200 lavoratori tra
diretti e indiretti. Vogliamo un piano industriale di rilancio ed evitare
una pesante penalizzazione del territorio mantovano e all'Europa delle
istituzioni e  al Governo Renzi ,chiediamo regole certe e garanzie per i
lavoratori nel rapporto con le multinazionali. A tal fine stiamo investendo
gli Europarlamentari a cominciare dalla capolista del Pd alle ultime
elezioni Europee on. Alessia Mosca eda Gianni Pittella Presidente del Gruppo
S& D che ci hanno assicurato il massimo impegno in tal senso. Se fosse
necessario il Pd in Germania , ha assicurato la massima collaborazione
nell'eventualità che si volesse portare la protesta della Kosme nella città
di Neutraubling in Germania ,per incontrare istituzioni e sindacati locali o
per chiedere un confronto istituzionale con vertici dell'azienda stessa,
eventualità quest'ultima posta all'attenzione della Vice Presidente della
Provincia di Mantova Francesca Zaltieri .Nel frattempo si è in attesa di una
risposta alla interpellanza dell'Europarlamantare Patrizia Toia direttamente
collegata, attraverso il consigliere regionale Marco Carra.,al Circolo Pd di
Roverbella e alle istituzioni mantovane. Sta alla Krones ora dare un segnale
distensivo e tutelare la sua reputazione internazionale, recentemente
oscurata da questo grave atteggiamento prevaricatorio  nei confronti dei
lavoratori della Kosme e del territorio e delle isituzioni mantovano , messi
tutti di fronte al fatto compiuto senza alcun confronto preliminare tra le
parti sociali.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)