Privacy Policy politicamentecorretto.com - Vomero: subito l’esercito per combattere la criminalità

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Vomero: subito l’esercito per combattere la criminalità

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 “ Occorre subito rilanciare e porre in attuazione la possibilità di utilizzare le Forze Armate a Napoli per combattere l’emergenza criminalità, specialmente in alcuni quartieri a rischio, tra i quali certamente il Vomero e l’Arenella, dove di recente si sono registrati eclatanti episodi delinquenziali – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Appare evidente che le forze dell’ordine, benché impegnate su tutti i fronti per reprimere la delinquenza organizzata e non, manifestano difficoltà nell’affrontare un’emergenza, resa ancora più grave dalla presenza sul territorio di migliaia di personaggi dediti abitualmente a scippi, furti ed rapine oltre a ben note cosche malavitose. E’ la situazione peggiora di giorno in giorno come testimoniano gli ultimi fatti di cronaca nera “.

 

“ Bisogna prendere atto di questa realtà che è sotto gli occhi di tutti – prosegue Capodanno -. Siamo stufi di aspettare provvedimenti da anni promessi ma mai resi operativi. Le Forze Armate potrebbero immediatamente rappresentare un ottimo deterrente contro la delinquenza, che diventa ogni giorno più arrogante sfidando nel capoluogo partenopeo apertamente le istituzioni a tutti i livelli, infischiandosene anche dei maggiori controlli “.

 

“ Per sensibilizzare le forze politiche nazionali e locali sul problema occorre che i cittadini palesino la loro rabbia e la loro protesta attraverso una civile manifestazione, una fiaccolata da organizzare nei prossimi giorni sfilando per le vie principali della municipalità collinare, con le saracinesche degli esercizi commerciali abbassate a lutto – conclude Capodanno -. Nell’area collinare, negli ultimi tempi, dopo le 20, quando chiudono gli esercizi commerciali, si assiste ad una sorta di coprifuoco con pochissime pesone che passeggiano per le strade del quartiere, presumibilmente per paura d’imbattersi in delinquenti d’ogni sorta “.

 

Sulla questione Capodanno auspica anche l’intervento del presidente del Consiglio, Renzi, e del ministro dell’interno, Alfano.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)