Privacy Policy politicamentecorretto.com - EasyJet dimentica i passeggeri sulla pista. Protagonisti di questa avventura otto passeggeri che sono rimasti sull'area di parcheggio dopo essere atterrati a Ginevra. Secondo l'aeroporto, non sono stati mai in pericolo

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

EasyJet dimentica i passeggeri sulla pista. Protagonisti di questa avventura otto passeggeri che sono rimasti sull'area di parcheggio dopo essere atterrati a Ginevra. Secondo l'aeroporto, non sono stati mai in pericolo

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Domenica, un aereo Easyjet proveniente da Londra è atterrato all'aeroporto di Ginevra alle 22:00. Quando i passeggeri hanno lasciato l'aereo, sono stati prelevati da un autobus per l'aeroporto e portati all'edificio dello scalo. Mentre altri otto tra cui un giornalista sono stati "dimenticati" sulla pista. Una donna ha raccontato : "Avevo tra le braccia il mio bimbo di 21 mesi, quindi abbiamo fatto uscire  gli altri passeggeri. Erano gli ultimi ad uscire. Una volta fuori, non c'era più l' autobus." Quindi gli otto passeggeri si sono diretti verso il vicino edificio dell'aeroporto ma le porte erano chiuse a chiave. Alla fine il gruppo è stato trovato. Nonostante il lieto fine, la giovane madre si è chiesto: "L'aeroporto è ancora sicuro se lasci che otto persone camminino liberamente sulla pista?" La compagnia aerea EasyJet ha confermato l'episodio e ha dichiarato che " vi è stato un equivoco tra il personale di terra e l'equipaggio. I passeggeri avrebbero dovuto aspettare circa dieci minuti e non sarebbero mai stati in pericolo. Le otto persone non erano al di fuori dell'area consentita, anche se non erano accompagnate. Le autorità aeroportuali di Ginevra hanno fatto sapere che non vi è stata alcuna violazione delle norme di sicurezza. A giudicarlo diversamente Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”: "Un episodio, invece, che fa riflettere sul sistema di sicurezza dello scalo, prendendo in considerazione i punti sensibili muniti di telecamere di sorveglianza che pur riprendendo la scena, hanno consentito il passaggio  indisturbato sulla pista degli otto passeggeri."  

Lecce, 12 giugno 2018                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA


Invia commento comment Commenti (0 inviato)