Privacy Policy politicamentecorretto.com - Le senatrici del Movimento 5 Stelle Margherita Corrado e Rosa Silvana Abate hanno fatto visita al Parco Archeologico della Sibaritide nel fine settimana

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Le senatrici del Movimento 5 Stelle Margherita Corrado e Rosa Silvana Abate hanno fatto visita al Parco Archeologico della Sibaritide nel fine settimana

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

 

 

 

Il sopralluogo delle due senatrici rappresenta un momento importante per il territorio della Piana di Sibari perché è segno inequivocabile dell’attenzione del nuovo Governo per tutta l’area e, in particolare, per il Parco e il Museo archeologico che aspetta la partenza di una serie di altri progetti volti al definitivo rilancio della zona.

«È stata – ha sottolineato Margherita Corrado una vera e propria visita di interesse e cortesia. Diversi anni fa sono stata qui come archeologa coinvolta in una serie di scavi esplorativi. Oggi torno qui nella nuova veste di senatrice per visitare le aree interessante dai progetti prossimi alla attivazione. È interessante capire quali nuovi interventi saranno fatti al Parco e al Museo Archeologico della Sibaritide per vedere cosa e dove integrare, oltre a capire di più dello stato dei luoghi». Il fine della visita è stato, infatti, capire la programmazione dei lavori e delle opere sia di quelli già in corso che di quelli che partiranno a breve e il cronoprogramma di questi. In particolare, il “controllo” è servito a capire in che situazione versano alcuni luoghi non interessati dagli interventi sovvenzionati con i diciotto milioni del Poin “Attrattori culturali, naturali e turismo Fesr 2007–2013”, utilizzati per il recupero e la valorizzazione dell’area. Gli interventi di riqualificazione principali all’epoca riguardarono il punto di accoglienza del “Parco del Cavallo” e la costruzione del museo “Ippodameo” per completare l’area già esistente del Museo nazionale della Sibaritide. «Mancavo da queste zone da diverso tempo – ha raccontato invece Rosa Silvana Abate – è stata un’emozione unica tornare in un luogo così importante che rappresenta e racconta in ogni angolo della nascita delle nostre civiltà della Sibaritide. Abbiamo cercato di capire che interventi partiranno e in cosa poter essere immediatamente d’aiuto a chi ogni giorno con dedizione e professionalità gestisce Area archeologica e Museo». Le parlamentari pentastellate hanno ringraziato sia la dottoressa Adele Bonofiglio, direttrice del Museo, sia la dottoressa Angela Acordon, responsabile del Polo Museale della Calabria, per averle accompagnate nella visita spiegando passo dopo passo quali interventi sono già stati attuati per la salvaguardia delle aree, quali progetti partiranno a breve e quali altri interventi andrebbero programmati per permettere al sito di diventare ancor di più punto di riferimento del settore del turismo archeologico e di tutta l’area Jonica fino a Capo Colonna a Crotone. Le senatrici Corrado e Abate hanno rimarcato il loro «grande interesse per tutto il sito e la storia di Sibari» sottolineando alla Acordon e alla Bonofiglio di essere sempre a loro disposizione per qualsiasi problema ci sia da risolvere in attesa che parta anche la programmazione degli interventi che sarà decisa dal nuovo Governo e hanno rassicurato le due amministratrici sul fatto che presto ritorneranno per una nuova visita esplorativa dell’area.

 

Margherita Corrado e Silvana Abate Portavoce M5S Senato

 


Invia commento comment Commenti (0 inviato)