Privacy Policy politicamentecorretto.com - Shock: il prodotto IKEA esplode. Una vetrina sarebbe esplosa da sola. Un botto sorprendente di un prodotto IKEA ha suscitato scalpore in Germania.

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Shock: il prodotto IKEA esplode. Una vetrina sarebbe esplosa da sola. Un botto sorprendente di un prodotto IKEA ha suscitato scalpore in Germania.

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Bang nello studio. Secondo il racconto un cliente, si era seduto davanti alla TV quando improvvisamente è sobbalzato dallo spavento a causa di un rumore di vetri in frantumi. Prontamente si è portato nello studio e non riusciendo a credere ai suoi occhi: la sua vetrina IKEA, che aveva acquistato da solo sei mesi, si è "gonfiata" secondo il cliente. Uno dei vetri era andato in frantumi. Per terra c’erano vetri e su parte della vetrata si è formato il cosiddetto effetto ragnatela con evidenti segni di rottura. Scioccato dall'evento, ha pubblicato una foto sulla sua pagina Facebook, chiedendo ad IKEA se la società ha dovuto richiamare altri simili prodotti IKEA. Il servizio clienti del gigante svedese del mobile, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ha prontamente risposto che il diritto di recesso era valido fino a un anno e che avevano bisogno solo della ricevuta e dell'articolo per ottenere di conseguenza la restituzione del prezzo pagato. Peccato che il cliente non ha tenuto lo scontrino. Non è chiaro se IKEA riuscirà a tenere sotto controllo il problema.

Lecce, 12 giugno 2018                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA


Invia commento comment Commenti (0 inviato)