Privacy Policy politicamentecorretto.com - Una pantera nera in libertà: panico e strade bloccate ad Anderlecht. La polizia belga ha immediatamente isolato il perimetro e persino inviato un elicottero

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Una pantera nera in libertà: panico e strade bloccate ad Anderlecht. La polizia belga ha immediatamente isolato il perimetro e persino inviato un elicottero

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Paura ad Anderlecht. Questa mattina, intorno alle 5:40 del mattino, la polizia di Bruxelles è stata contattata per un insolito intervento nel parcheggio dell'hotel Ibis, situato sulla strada che da Lennik porta ad Anderlecht. All'inizio increduli, i poliziotti si sono resi conto rapidamente della fondatezza della testimonianza. Dopo avere postato l'allarme sul sito "Non uscite dalle vostre vetture, per strada si aggira una pantera",  la polizia ha immediatamente isolato il perimetro e persino inviato un elicottero per attraversare l'area interessata. L'animale è fortunatamente rimasto molto calmo, ha dichiarato un portavoce della polizia.  Intorno alle 7 del mattino, il suo proprietario finalmente si è presentato. Era un cliente dell'hotel, che ha recuperato la sua pantera che è tornata silenziosamente nella sua gabbia e tutti gli automobilisti hanno potuto tirare un sospiro di sollievo. Per qualche motivo ancora sconosciuto, l'animale era scappato dal suo rimorchio attaccato al veicolo parcheggiato nell'area dell'Hotel. L'addestratore e il suo felino stavano infatti attraversando il Belgio, diretto in Italia, per delle riprese cinematografiche. Nessuno è rimasto ferito durante questa operazione. Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti di sicuro la disavventura vissuta è di quelle da raccontare ad amici e parenti: difficile possa ricapitare l'esperienza di un safari sulle strade intorno alla città.

Lecce, 9 agosto 2018                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA

Invia commento comment Commenti (0 inviato)