Privacy Policy politicamentecorretto.com - Meetup Cosenza e Oltre: incompleti i cartelli di molti cantieri cittadini

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Meetup Cosenza e Oltre: incompleti i cartelli di molti cantieri cittadini

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

La realizzazione della nuova piazza che sorgerà tra le due scuole di via Roma, e che sarà intitolata a Stefano Rodotà, merita la dovuta attenzione, dopo aver notato che sulla recinzione del cantiere, lato via Rodotà, campeggia un cartello che è chiaramente incompleto.

 

Ai sensi del D.P.R. 380/2001, art. 27, comma 4, il cartello deve indicare necessariamente numerose voci, in ragione di ciò è lecito chiedersi il perché non viene riportato, come richiesto dalla legge, il costo complessivo dell’opera, visto che il cartello deve contenere anche questa informazione.

 

Peraltro, facciamo notare che i cartelli mancano o sono incompleti anche in altri cantieri della città, primo su tutto San Domenico e ora anche per quanto riguarda i lavori per il Parco del Benessere.

 

Non vorremmo essere di fronte all’ennesima leggerezza a cui l’attuale amministrazione ci ha abituato da tempo, con la complicità delle forze di opposizione che sono da sempre prone ai diktat del sindaco.

 

 

Ma c’è anche altro in questi lavori su cui porre attenzione ed è l’intasamento del traffico che la strozzatura viaria ha creato, è d’obbligo sottolineare che, proprio a causa dell’interruzione e della conseguente deviazione delle auto su strade più strette, si crea una sorta di imbuto che impedisce ai veicoli di procedere speditamente, costringendoli a rimanere imbottigliati sulla strada con i motori, ovviamente, accesi.

Di questo ne risentirà certamente la qualità dell’aria, satura di gas di scarico nelle ore di punta. E dire che la chiusura di via Roma è stata decisa per migliorare la qualità dell’aria e tutelare la salute degli scolari! Paradossalmente, si è ottenuto l’effetto contrario.

Meetup Cosenza e Oltre


Invia commento comment Commenti (0 inviato)