Privacy Policy politicamentecorretto.com - Calabria: delibere Asp di Cosenza, Sapia (M5S) agisce per la rimozione del commissario Scura e del dg Mauro, "violate le norme sulle assunzioni"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Calabria: delibere Asp di Cosenza, Sapia (M5S) agisce per la rimozione del commissario Scura e del dg Mauro, "violate le norme sulle assunzioni"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Con propria nota il deputato M5s Francesco Sapia, della commissione Sanità, ha chiesto al ministro della Salute, Giulia Grillo, di rimuovere il commissario per l'attuazione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario della Calabria, Massimo Scura. «L'ho fatto – spiega il parlamentare 5stelle – in relazione a delibere del direttore generale dell'Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, riguardanti proroghe inammissibili dell'incarico di direttore della centrale operativa del 118 a Riccardo Borselli, nonché i 14 concorsi non autorizzati a primario, infine annullati dalla stessa azienda sanitaria in seguito a mia diffida». Contestualmente, «sulla base delle sentenze del Consiglio di Stato n. 4059/2016 e del Tar della Calabria n. 76/2018 e n. 708/2018, che definiscono la competenza del commissario governativo alla Sanità regionale», il parlamentare ha intimato a Scura «di procedere alla decadenza del Mauro, per aver perpetrato violazioni rispetto alle regole stabilite dal suo stesso decreto commissariale n. 107/2015, in materia di procedure di assunzione». Il deputato 5stelle ha poi chiesto a Scura di agire sull'incarico di direttore della centrale operativa del 118 dell'Asp di Cosenza, «ancora mantenuto in capo al Borselli, benché dal 2009 ad oggi risulti conferito con una procedura non più permessa dalla legge di conversione del “Decreto Balduzzi”, risalente al lontano 2012». Nella nota in questione il deputato 5stelle ha chiesto peraltro gli interventi di competenza del tavolo ministeriale cosiddetto “Adduce” e del capo del dipartimento della Regione Calabria Tutela della salute, investendo la Corte dei conti per accertare eventuali responsabilità contabili. Infine, il parlamentare ha chiesto al governatore regionale, Mario Oliverio, «se non ritenga che le vicende rappresentate non siano tali da indurlo a sostituire il direttore generale dell'Asp di Cosenza». «Tutto ciò – ha ironizzato Sapia – in attesa che i misteri del diritto praticato in Calabria siano svelati dagli insuperabili Fox Mulder e Dana Scully di X-Files».

-----------------
Emiliano Morrone
Uffici deputato M5S Francesco Sapia 

Comunicazione deputati M5S Giuseppe d'Ippolito e Paolo Parentela

Comunicazione senatrice M5s Bianca Laura Granato
Camera dei Deputati
emiliano.morrone@camera.it
0039 389 549 27 39
-----------------
Socio ordinario Centro Internazionale Studi Gioachimiti
Presidente associazione di tutela La Voce di Fiore


Invia commento comment Commenti (0 inviato)