Privacy Policy politicamentecorretto.com - Domenica 11 Novembreal Teatro Comunale “Resta” di Massafra, a cura del Teatro delle Forche, la compagnia Granteatrino presenta “Il Principe e il Povero”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Domenica 11 Novembreal Teatro Comunale “Resta” di Massafra, a cura del Teatro delle Forche, la compagnia Granteatrino presenta “Il Principe e il Povero”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 


 
 
 
(N.B.)Liberamente tratto dal grande classico della letteratura di Mark Twain.
Per la stagione domenicale per famiglie "L'albero delle storie" 2018/19, a cura del Teatro delle Forche, domenica 11 Novembre, alle ore 18.00, al Teatro Comunale di Massafra (Piazza Garibaldi), la compagnia Granteatrino presenta “Il Principe e il Povero”.
Con Anna Chiara Castellano Visaggi e Giacomo Dimase. Pupazzi Natale Panaro. Scenografie Anna Chiara Castellano Visaggi. Regia Paolo Comentale.
Info e prenotazioni:www.teatrodelleforche.com; 0998801932/3497291060. Ticket d’ingresso 5 euro. Si consiglia di prenotare dato il numero limitato di posti.
«Per la messa in scena – si legge nella scheda artistica dello spettacolo - abbiamo tratto ispirazione dalle molte versioni animate e cinematografiche di questo capolavoro, amate e riconosciute dal pubblico dei bambini. Le differenze economiche possono influenzare tutta la crescita di un bambino, ma non minarne la vera natura. E dall’esperienza di vita si può trarre lezione, com’è dimostrato nella storia di Mark Twain. Il principe Edoardo e il povero Tom si incontrano e, stanchi della loro vita e molto simili nell’aspetto fisico, si scambiano i “ruoli”. Di qui tutta una serie di avventure, ma, alla fine, essi ne usciranno migliorati e sapranno rivelare la loro vera natura. Un allestimento molto giocoso in cui un narratore attore interagirà con gli spettatori per coinvolgerli nelle vicende e per dialogare con i burattini protagonisti della storia.
Il testo pone l’accento su quanto, nonostante le differenze economiche e culturali, la natura del bambino sia assolutamente la stessa a prescindere dalla provenienza familiare e come ognuno di essi possa, come il Povero di Twain, manifestare grande saggezza e generosità a prescindere dalla sua estrazione sociale».
La stagione domenicale “L’albero delle storie” proseguirà con: “Gli occhiali di Caterina”di Astragali Teatro il 25 Novembre; “Alice”del Teatro delle Forche il 2 Dicembre.
Un’ora prima degli spettacoli, alle ore 17.00, su prenotazione, “Favole e merenda”, laboratorio gratuito di lettura creativa per famiglie, nella Biblioteca comunale dei piccoli “Favolandia”.
Gli eventi rientrano in “P.A.S.S.I.” (Progetto, Arte, Spettacolo, Scoperta e Innovazione nella Terra delle Gravine), progetto artistico triennale 2017/19 a cura del Teatro delle Forche, in ordine all’avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche – Patto per la Puglia – FSC 2014/2020 – Area di intervento “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”.
Nella foto la locandina “Il principe e il povero”.
 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)