Privacy Policy politicamentecorretto.com - VI RACCONTIAMO DI NOI. UN ANNO DI…BACI & ABBRACCI . I GIOVANI DEL SERVIZIO CIVILE PASSANO IL TESTIMONE E SE NE INFISCHIANO SE CROZZA DICE CHE IL MOLISE NON ESISTE

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

VI RACCONTIAMO DI NOI. UN ANNO DI…BACI & ABBRACCI . I GIOVANI DEL SERVIZIO CIVILE PASSANO IL TESTIMONE E SE NE INFISCHIANO SE CROZZA DICE CHE IL MOLISE NON ESISTE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sommario

Presenti i rappresentanti regionali, per dimostrare la vicinanza delle istituzioni a coloro che saranno i cittadini di domani, BACI & ABBRACCI sta per Bellezza, Amicizia, Creatività, Impegno, &  Altruismo, Buonumore, Bravura, Responsabilità, Accoglienza, Condivisione, Cultura, Ideali. Video, interviste, ricordi, immagini, interventi, gag, scenette teatrali, con musica e canzoni interpretati da artisti di talento. Venerdì 9 novembre h. 19.30 presso la redazione del quotidiano internazionale “Un Mondo d’Italiani” UMDI Place of Ideas a BOJANO, in Molise

 

Mentre Crozza continua a riproporre il ritornello de “Il Molise non esiste”, i giovani molisani si rimboccano le maniche e preparano “Vi raccontiamo di noi. Un anno di…BACI & ABBRACCI”, per dire che il Molise esiste eccome, ed è nobile! Vi raccontiamo di noi, un titolo semplice, accattivante, un po’ misterioso, per lo speciale appuntamento che avrà luogo a Bojano (che era la capitale dei Sanniti, quelli che tennero testa all’impero romano!) venerdì 9 novembre alle 19.30, a Terre Longhe, presso la redazione del quotidiano internazionale “Un Mondo d’Italiani” UMDI Place of Ideas in Piazza Giovanni Paolo II, dove Baci e Abbracci sta per Bellezza, Amicizia, Creatività, Impegno, & Altruismo, Buonumore, Bravura, Responsabilità, Accoglienza, Condivisione, Cultura, Ideali. I giovani di Bojano incontreranno la popolazione, per ripercorrere la propria esperienza sul territorio, con la gente, tra la gente. Video, interviste, ricordi, immagini, interventi, gag, scenette teatrali, musica, canzoni per “raccontare” un anno di Servizio Civile nei progetti Turchese e Argento, un anno di eventi, di impegno, di passione, un vissuto straordinario, fatto di collaborazione, coesione, intraprendenza, amicizia, curiosità, crescita, innovazione. Ragazze e ragazzi che si sono messi in gioco, che si sono reinventati, che hanno attinto a tutta la loro creatività, oggi intendono dimostrare quanto ha contato questo anno di servizio alla collettività, cosa ha significato, cosa porteranno con loro di questa esperienza, nel cammino di vita che si apprestano a percorrere. E lo faranno con il contributo di artisti locali di talento, Piermarino Spina (tamburo e percussioni), Luciana Patullo (arpa e voce), Alexia di Rienzo (voce), Fabrizio Spina. Saranno presenti rappresentanti istituzionali sensibili al movimento culturale che si è sviluppato attorno a questo nucleo di giovani del Servizio Civile UMDI Turchese e che hanno sentito il dovere di dimostrare la vicinanza delle istituzioni, delle più alte istituzioni regionali, all’operato di quelli che saranno i cittadini di domani.

Organizzato da Centro Studi Agorà, quotidiano internazionale UMDI Un Mondo d’Italiani diretto da Mina Cappussi, Servizio Civile Nazionale, Agenzia Agorà, Casa Molise, Ippocrates, AITEF, con Regione Molise presidenza del Consiglio, Università del Molise Cattedra di Storia Contemporanea, Istituto Italiano Studi Filosofici, Accademia musicale Il Pentagramma, ViviBojano, Compagnia Stabile del Molise, Matese Mountain Bike, Matese Arcobaleno, Casa Ricovero SS Cuori di Gesù e Maria, S. Maria della Libera, Galtam, I Suoni del Molise, nell’ambito di Molise Noblesse, il Movimento per la Grande Bellezza di una piccola regione, nato in risposta al doodle “il Molise non esiste”, “Vi raccontiamo di Noi è un contenitore, un film-rouge emozionale sugli eventi che hanno caratterizzato gli ultimi dodici mesi. Perché queste ragazze e questi ragazzi hanno scritto una pagina della storia di Bojano, del Molise e dell’Italia nel mondo.

 

Circa 100 iniziative, 42 tra convegni, conferenze, dibattiti, giornate di studio, visite guidate e appuntamenti di promozione territoriale del Molise in Italia e nel resto del mondo, 35 cineforum, 7 collegamenti in diretta con l’estero (Philadelphia, Mar del Plata, Buenos Aires, Parigi, New York, Charlottesville), 6 corsi di Genealogia, 8 studi scientifici avviati, 12 nazioni coinvolte, 1 sito web dedicato, 1 brand, 1 premio di risonanza nazionale fuori dai confini regionali, 13,1 K lettori virtuali, 5 pagine e 12 gruppi facebook, 30 giovani molisani nell’organizzazione, decine di associazioni e federazioni di Molisani nel Mondo che hanno sposato l’idea. Sono questi i numeri di MoliseNoblesse Festival, di cui non è possibile non aver sentito parlare, tanto vasta è l’eco delle attività che, fino ad oggi, senza soluzione di continuità, hanno movimentato il tessuto sociale a Bojano, in tutto il Molise, e sulla scena internazionale

 

Saranno presenti il presidente del Consiglio Regionale del Molise, Salvatore Micone, l’assessore alla Cultura della Regione Molise, Vincenzo Cotugno, il direttore responsabile di Agenzia Agorà, ente di prima classe per il Servizio Civile Nazionale, Raffaele D’Elia, il direttore UMDI Un Mondo d’Italiani, referente del progetto Turchese e formatore accreditato di servizio civile, Mina Cappussi, il prof. Giuseppe Pardini, docente di Storia Contemporanea all’Università Unimol, il prof. Giulio de Jorio Frisari dell’Istituto Italiano Studi Filosofici, Maurizio Varriano coordinatore nazionale Borghi d’Eccellenza, Emilia Petrollini referente I Suoni del Molise, responsabili e delegati delle Associazioni di Bojano. Ma la vera novità sarà la presenza dei ragazzi che hanno chiesto di entrare nella grande famiglia Turchese, coloro che hanno presentato domanda di Servizio Civile e ai quali sarà passato il testimone.

Ci aspettiamo di vedere la gente di Bojano – spiegano Santina e Mattia – perché sentiamo di doverci accomiatare pubblicamente da questa esperienza per continuare la nostra strada e sperare di restare nella nostra regione”.

Siamo orgogliosi per la presenza del presidente del Consiglio Regionale, dell’assessore regionale alla Cultura, del responsabile dell’Agenzia Agorà – commenta Francesco perché significa che danno importanza a ciò che facciamo”

Un’esperienza incredibile la mia – si inserisce Martina mai avrei immaginato di innamorarmi degli anziani!”

Ho dato tutta me stessa – si commuove Valentina di Fornelli – e mi rendevo conto che più davo, più ricevevo. Mi sono occupata della grafica degli eventi, e tutte le locandine che vedrete in sede le ho fatte in parte io, in parte Francesco, mentre quelle degli anni passati sono di Massimiliano”

Non pensavamo di poter fare tutto quello che abbiamo fatto – il commento di Angela, Lorenza, Clorinda Alessandrae lo dobbiamo a Mina Cappussi se siamo riuscite a tirare fuori il meglio di noi!”

Ho scritto decine di articoli giornalistici – interviene Romina e dunque tantissimi eventi portano la mia firma”

“Il mio ruolo di Social Web Manager mi appassiona” spiega Andrea.

La formazione di Servizio Civile è unica – concludono Andrea, Gianni, Carminece la portiamo addosso come una divisa!”

Io ho svolto il servizio Turchese due anni fa. Mi sono laureata, mi sono iscritta ad un master a Milano – precisa Marta da Sant’Agapito – ma ciò che ho imparato nella redazione UMDI con Mina equivale a dieci master contemporaneamente!”

“Ho svolto il servizio civile Turchese l’anno precedente – aggiunge Federica – e mi prende la malinconia ogni volta che guardo la nostra sede.

“Si resta sempre Turchese” sussurrano Rocco, Adriana, Carmelina, Antonio, Angela, Serena.

Continuiamo a fare gli Olp – aggiungono Giuseppe, Sabina, Tony, Bartolomeoed è come se stessimo ancora in servizio”

Insomma, non resta che andare a vedere cosa hanno preparato questi ragazzi. Appuntamento a Bojano in piazza Giovanni Paolo II, venerdì 9 novembre alle 19.30. Invitato anche Crozza, perché il Molise…esiste!

 

 

 

 


Invia commento comment Commenti (0 inviato)