Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

ALITALIA: CIOCCHETTI; DA TEMPO L'UDC DIFENDE LA CRESCITA DI FIUMICINO A RISCHIO ALTRI 2000 ESUBERI

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

"Sulla questione Alitalia e sulla crescita di Fiumicino,  l'Udc dal 2008 richiede  al Presidente della Regione Lazio Marrazzo e al Sindaco di Roma Alemanno chiarimenti sulle sorti di Fiumicino e di molte famiglie e lavoratori". Lo dichiara il Segretario Regionale dell'Udc Luciano Ciocchetti - "Bisognerà aspettare altri due mesi per conoscere l'evoluzione e il futuro di Fiumicino che indipendentemente da Alitalia continua la sua crescita, confermando il suo ruolo preminente sia come scalo internazionale che intercontinentale. Nella lettera inviata al Sindaco e al Presidente della Regione Lazio ci chiedevamo quali fossero le sorti  dei  circa 10.000 lavoratori  , di cui 6000 ex lavoratori a tempo indeterminato e 4000 ex lavoratori precari. Ad oggi, - continua Ciocchetti -  si rischiano ancora 2000 esuberi  e in questo momento d'implementazione, i numeri si sono modificati in peggio andando ad incidere direttamente sul personale assunto dalla nuova società e indirettamente su tutto l'indotto legato alle attività aeroportuali''.  Se Fiumicino non verrà tutelato veramente  e  se il progetto industriale dovesse privilegiare Malpensa – conclude Ciocchetti – mi chiedo cosa succederà alle famiglie e all'economia della nostra regione"?

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)