Privacy Policy politicamentecorretto.com - La compagnia TerramMare Teatro il 17 marzo porta in scena al Teatro “Resta” di Massafra lo spettacolo "Arcoiris", di e con Silvia Civilla

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

La compagnia TerramMare Teatro il 17 marzo porta in scena al Teatro “Resta” di Massafra lo spettacolo "Arcoiris", di e con Silvia Civilla

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image  
 
 
 
(N.B.)Una bizzarra maga, fuggita da un mondo tutto rosso, racconta come sono nati i colori.
Per la stagione domenicale per famiglie "L'albero delle storie", a cura del Teatro delle Forche, domenica 17 marzo, alle ore 18.00, al Teatro Comunale “Resta” di Massafra (Piazza Garibaldi), la compagnia TerramMare Teatro porta in scena lo spettacolo "Arcoiris", di e con Silvia Civilla.
Teatro d'attore, pantomima, danza, lavagna luminosa. Lavagna luminosa Daniela Cecere. Consulenza regia Fabio Matisse Corallini. Disegno luci Marco Oliani.
Per scongiurare l’immobilità e la tristezza di un mondo solo grigio e nero, la bizzarra maga scende nella sua cantina laboratorio e, attraverso strane combinazioni, scopre i colori fondamentali: prima il blu, poi il giallo, infine il rosso.
Ma dopo il primo entusiasmo si rende conto che questi colori da soli non funzionano. E allora …
Che cos’è il colore?
Il colore è lo sguardo che gettiamo sul mondo e che ci restituisce sensazioni, emozioni, sentimenti. Il colore è un luogo dell’anima dove abita la nostra personale maga delle combinazioni.
Qui, grazie ad un’abile disegnatrice e al supporto tecnico di una lavagna luminosa, la musica diventa un pennello che crea immagini e atmosfere suggestive.
Arcoiris, questa donna-maga-bambina, il cui nome in castigliano significa Arcobaleno e racchiude in sé il senso dell’ intero spettacolo, è l’umanità ingenua che non si interroga sulle proprie azioni se non quando costretta dagli eventi.
É un personaggio frizzante: diverte, intenerisce, fa pensare.
Durata: 55 minuti. Età consigliata: dai 3 anni.
Info e prenotazioni: www.teatrodelleforche.com; 0998801932/3497291060. Ticket d’ingresso 5 euro. Si consiglia di prenotare dato il numero limitato di posti.
Un'ora prima dello spettacolo, su prenotazione, il laboratorio gratuito di lettura creativa per bambini "Favole e merenda", nella Biblioteca comunale dei piccoli "Favolandia".
Gli eventi rientrano in “P.A.S.S.I.” (Progetto, Arte, Spettacolo, Scoperta e Innovazione nella Terra delle Gravine), progetto artistico triennale 2017/19 a cura del Teatro delle Forche, in ordine all’avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche – Patto per la Puglia – FSC 2014/2020 – Area di intervento “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”.
Nella foto l’attrice Silvia Civilla in una scena dello spettacolo.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)