Privacy Policy politicamentecorretto.com - DAL “CONSIGLIO GENERALE” ASS.LUCA COSCIONI GALLO E CAPPATO: “NON CI CANDIDIAMO ALLE EUROPEE, RAFFORZEREMO LE LIBERTA' IN EUROPA AGENDO DA FUORI LE ISTITUZIONI CON L’AZIONE NONVIOLENTA”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

DAL “CONSIGLIO GENERALE” ASS.LUCA COSCIONI GALLO E CAPPATO: “NON CI CANDIDIAMO ALLE EUROPEE, RAFFORZEREMO LE LIBERTA' IN EUROPA AGENDO DA FUORI LE ISTITUZIONI CON L’AZIONE NONVIOLENTA”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

LE 11 PROPOSTE dell’ appello rivolto ai candidati di tutti i partiti

 

Associazione Luca Coscioni ha individuato e compilato una lista di temi cruciali per il futuro dell’Unione Europea. 11 proposte contenute in un appello rivolto all’indirizzo dei partiti in corsa per le prossime europee.

 

Vogliamo difendere il diritto umano alla libertà di scienza e autodeterminazione attraverso azioni dirette e nonviolente – dichiara Marco Cappato, Tesoriere Associazione Luca Coscioni  -. Il continuo sviluppo della conoscenza e delle applicazioni nel campo biomedico ed altri aspetti della vita pubblica, resi possibili dall’innovazione tecnologica, richiede che la scienza, e l’opinione degli scienziati, sia presa debitamente in considerazione quando vengono prese decisioni legislative. I criteri scientifici devono complementare le decisioni basate sui fatti e sui valori, se il processo decisionale deve essere veramente efficace e conforme agli obblighi internazionali, in particolare in materia di diritti umani”.

 

A difesa della libertà di scienza e autodeterminazione Filomena Gallo, Segretario dell'Associazione, assieme Marco Perduca di Science for Democracy ha appena inviato all’ONU un dossier sulle violazioni italiane dei diritti umani in termini di libertà di scienza: "Ci batteremo a livello europeo tenendo sempre viva la nostra azione a difesa del diritto umano alla scienza. Abbiamo già iniziato il nostro percorso dettagliando nei giorni scorsi alle Nazioni Unite quante quali violazioni su questi temi permangono, ad esempio, ancora nel nostro paese. L'esame del rispetto dei Diritti Umani da parte dell’Italia avverrà nell'autunno di quest'anno.

 

 

Ø  APPROFONDIMENTO - Questi gli undici obiettivi “Europei” al centro dell'azione di Associazione Luca Coscioni e Science for Democracy, aperti all'adesione dei candidati di tutti i partiti:

  

  1. La totale applicazione DEL DIRITTO “DELLA” E “ALLA” SCIENZA come previsto dalle Nazioni Unite. 
  2. La garanzia del pieno ed immediato Accesso Libero alle pubblicazioni scientifiche  
  1. Diritti alla salute sessuale e riproduttiva, in termini di informazione, accesso libero a contraccezione e aborto  
  2. Chiediamo la piena applicazione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità ivi comprese tutte le misure necessarie per l'abbattimento delle barriere architettoniche in edifici pubblici e privati anche negli impegni con i paesi terzi.

 

5-Il pieno riconoscimento della libertò nelle DECISIONI SUL FINE VITA

 

6-Più diversità di genere sul posto di lavoro, con particolare attenzione rivolta al ruolo delle donne nelle STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica).

 

        7-Lo sviluppo – sotto stretta regolamentazione e controllo – e il finanziamento UE della ricerca sull’editing del genoma umano per fini terapeutici.

 

8-Il finanziamento UE per la ricerca sugli embrioni (blastocisti umane), entro 14 giorni dalla fertilizzazione.

 

9-Più finanziamenti UE per la RICERCA SULLE PIANTE, inclusi gli esperimenti in campo aperto, che usa tecniche di mutagenesi, come CRISPR-Cas9.

 

10-Incremento della ricerca ulteriore e trial clinici sugli USI TERAPEUTICI DELLA CANNABIS.

 

  1.  Rendere più accessibile ai cittadini sia a livello nazionale che europeo L’ELABORAZIONE ED I RISULTATI DELLE VALUTAZIONI ex ante ed ex post delle politiche e degli investimenti che hanno un impatto sulla società e l’ambiente.

 


Invia commento comment Commenti (0 inviato)