Privacy Policy politicamentecorretto.com - Omicidio Fortugno: La sentenza emessa dalla Corte d’Assise di Locri

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Omicidio Fortugno: La sentenza emessa dalla Corte d’Assise di Locri

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Alla luce della sentenza emessa  dalla Corte d’Assise di Locri, mi sembra che cada la tesi di tutti coloro i quali, fin dal primo momento ed ancora oggi, hanno individuato nell’omicidio Fortugno un segnale per impedire “il cambiamento”. E, fermo restando che mi appare comunque doveroso attendere la lettura delle motivazioni della sentenza odierna, personalmente ritengo che tale omicidio non possa più definirsi né “politico” né “mafioso”, bensì dettato da altro movente, sicuramente individuabile nelle motivazioni che hanno portato alle pene inflitte. Infine, se ho sempre creduto sulla necessità di individuare le responsabilità del “terzo livello”, che pensavo potessero celarsi dietro questo omicidio “eccellente”, oggi, alla luce della sentenza emessa, credo proprio che non si possa pensare ad altri intrecci, peraltro, sicuramente non più individuabili.


                                                         On. Angela Napoli
                                       Componente Commissione Nazionale Antimafia

Invia commento comment Commenti (0 inviato)