Privacy Policy politicamentecorretto.com - Pescato salmone con due bocche. Abboccato all'amo di una pescatrice di New York nel lago Champlain in America. Diventa virale la foto sui social

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Pescato salmone con due bocche. Abboccato all'amo di una pescatrice di New York nel lago Champlain in America. Diventa virale la foto sui social

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Un Salmerino alpino con due bocche, è abboccato all'amo di una pescatrice dilettante nel lago naturale di acqua dolce Champlain, nell'America del Nord, che si estende prevalentemente entro i confini degli Stati Uniti d'America, ma parzialmente attraverso il confine fra gli Stati Uniti e la provincia canadese del Québec. La pescatrice di New York, Debbie Geddes, che pratica la pesca con la canna  come hobby nella regione da molti anni, ha detto alla Tv nazionale Fox News di aver preso l'inconsueto pesce nel lago. "Le due bocche sono congiunte all'interno e entrambe  si aprono e si chiudono", ha detto Debbie Geddes. "Per il resto ha l'aspetto di un normale pesce". Ha aggiunto di essere rimasta scioccata dopo aver pescato questo pesce con la testa deforme con due bocche. "Lo conservo nel congelatore e l'ho fotografato". L'immagine del pesce è diventata virale sui social facendo il giro del mondo sul web e sui notiziari da quando è stata caricata sull'account Facebook di un collage della Geddes. E sta viaggiando di bacheca in bacheca, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, superando ampiamente il confine delle acque digitali dove sarebbe stato pescato, scatenando la fantasia dei commentatori e provocando una gara a chi la dice più grossa, come hanno scritto i più creduloni l’effetto di un disastro ambientale che ormai non conosce più limiti oppure altri ipotizzano che l'inquinamento ambientale abbia un ruolo.

Lecce, 22 agosto 2019                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA

Invia commento comment Commenti (0 inviato)