Privacy Policy politicamentecorretto.com - Salvini e i simboli religiosi: Sgarbi contro Sassoli. Come dice il Papa, inginocchiarsi davanti all'eucaristia è professione di libertà”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Salvini e i simboli religiosi: Sgarbi contro Sassoli. Come dice il Papa, inginocchiarsi davanti all'eucaristia è professione di libertà”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

ROMA - Vittorio Sgarbi, deputato alla Camera, bacchetta il presidente del parlamento europeo David Sassoli: “Potrebbe astenersi dalla consueta polemica con Salvini sui suimboli religiosi perché è assai difficile giudicare cosa muova un cristiano, come un musulmano, con i suoi simboli (tra cui il chador) a intenderli come professioni di fede, non certamente amuleti come può intendere soltanto una interpretazione laicista”.

 

Poi Sgarbi invita Sassoli a “rimeditare le parole di Papa Ratzinger: “Inginocchiarsi davanti all'eucaristia è professione di libertà. Chi si inchina a Gesù non può e non deve prostrarsi davanti a nessun potere terreno, per quanto forte. Noi cristiani ci inginocchiamo soltanto al santissimo sacramento”. 

 

Conclude Sgarbi: “È sufficiente questo al teologo Sassoli”

 

l’Ufficio Stampa

(Nino Ippolito)

press@vittoriosgarbi.it

Invia commento comment Commenti (0 inviato)