Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

ROMA: CIOCCHETTI; LA PROPOSTA DI BILANCIO E' ASSURDA, NON AIUTA LA CITTA' E LE FAMIGLIE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

"Appare piuttosto originale e assurda la proposta di Bilancio per l'anno 2009 e per il triennio 2009-2011 presentata del Comune di Roma". - lo dichiara il Segretario regionale dell'UDC Luciano ciocchetti -   "Se da una parte il sindaco motivando le stravaganti scelte di bilancio della sua giunta, dice di non aver voluto creare ulteriori problemi alle famiglie in un periodo di crisi – afferma Ciocchetti –  non si capisce per quale ragione abbia al contempo deciso di azzerare ogni possibilità di partecipazione e di programmazione degli unici organi davvero vicini ai bisogni dei cittadini, e cioè dei Municipi.  A questo punto – continua Ciocchetti – riesce particolarmente difficile capire che fine abbiano fatto sia il prestito di 500 milioni di euro l'anno ricevuto dal governo, sia i fondi speciali per la sicurezza, senza contare poi la possibilità di superare il tetto di spesa imposto dal patto di stabilità interno. Con buona pace di chi ancora credeva possibile un virtuoso processo di decentramento, il Sindaco in tutta risposta deve aver definitivamente deciso di mettere la parola fine al dialogo interistituzionale tra i vari livelli di governo locale. Dispiace, dunque, dover constatare, ancora una volta, come, tanto il sindaco quanto la sua giunta, manchino completamente di visione politica. Alemanno invece di portare la città in periferia, invece di ricucire strappi sociali a dir poco drammatici, continua ad accentrare a sé poteri e funzioni, senza poi però produrre risultati utili. Ripeto – conclude Ciocchetti – dispiace soprattutto perché a farne le spese saranno i cittadini".
 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)