Privacy Policy politicamentecorretto.com - Malattie rare: ultimi 90 giorni per candidarsi alla VII edizione del Premio OMaR

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Malattie rare: ultimi 90 giorni per candidarsi alla VII edizione del Premio OMaR

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Oltre 20mila euro di premi complessivi per le 6 categorie in gara.

www.premiomalattierare.it

Roma, 14 ottobre 2019 –  Giornalisti, associazioni e comunicatori hanno ancora 90 giorni di tempo per candidarsi alla VII Edizione del Premio OMaR per la Comunicazione sulle Malattie e i Tumori Rari, l’appuntamento annuale organizzato dall’Osservatorio Malattie Rare (OMaR) in partnership con i principali stakeholder del settore: Orphanet Italia, il Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità, la Fondazione Telethon e UNIAMO FIMR Onlus – Federazione Italiana Malattie Rare. Il termine ultimo per l'invio dei materiali è la mezzanotte del 10 gennaio 2020: i requisiti per partecipare e le modalità di invio sono disponibili nel sito www.premiomalattierare.it.  I vincitori degli oltre 20mila euro di montepremi – scelti tra coloro che avranno saputo fare informazione corretta e sensibilizzazione efficace su questi particolari temi - verranno resi noti il prossimo 28 Febbraio, in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare.

“Le malattie mare stanno vivendo una stagione vivace, che le pone al centro dell’attenzione scientifica e istituzionale: questo comporta anche una maggiore esposizione mediatica. Può essere un fatto assolutamente positivo, a patto che i messaggi siano corretti e non si ceda al pietismo o al sensazionalismo - ha dichiarato Ilaria Ciancaleoni Bartoli, Direttore di Osservatorio Malattie Rare – Nelle malattie rare, e nella ricerca scientifica spesso pionieristica ad esse dedicata, sono trappole mediatiche nelle quali si cade facilmente: per questo da 7 anni, attraverso il Premio Omar, vogliamo dare un riconoscimento a chi sa muoversi con rigore ed equilibrio attraverso queste complesse tematiche”.

Le categorie in gara per questa VII edizione si distribuiscono in: Premio giornalistico categoria stampa e web; Premio giornalistico categoria audio video; Premio per la migliore campagna di comunicazione (professionisti); Premio per la migliore campagna di comunicazione (non professionisti); Premio per la migliore divulgazione attraverso foto, illustrazioni, fumetti, installazioni artistiche. Oltre a questi, la giuria si riserva il diritto di attribuire un premio aggiuntivo.

La giuria del Premio è composta da esponenti di Fondazione Telethon, di Orphanet Italia, del Centro Nazionale Malattie Rare - Istituto Superiore di Sanità, di UNIAMO - Federazione Italiana Malattie Rare, di Ferpi - Federazione Italiana Relazioni Pubbliche, del Festival Cinematografico Uno Sguardo Raro e di Ability Channel.  Inoltre, il Premio ha il patrocinio di Web Health Information Network (Whin), Ability Channel, del CNR - Centro Nazionale Ricerche, dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti e di vari ordini regionali, della Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, della Federazione Italiana Editori Giornali, dell’Unione Stampa Periodica Italiana, della Federazione Nazionale Stampa Italiana e dell’Associazione Nazionale Stampa Online.

 

UFFICIO STAMPA A CURA DELL’OSSERVATORIO MALATTIE RARE


Paola Perrotta
paola.perrotta@osservatoriomalattierare.it
Mobile: +39.3804648501

Cristina Saja
saja@rarelab.eu 
+39.3407942218

 

O.Ma.R. - Osservatorio Malattie Rare
www.osservatoriomalattierare.it
info@osservatoriomalattierare.it
P.IVA: 02991370541

Sede Legale: Via Varese, 46 - 00185 Roma
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli

Invia commento comment Commenti (0 inviato)