Privacy Policy politicamentecorretto.com - Massafra. Adottato per il Piano delle Coste

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Massafra. Adottato per il Piano delle Coste

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image  
 
 
Adottato il “Piano delle Coste”. A dare la buona notizia sono il sindaco Fabrizio Quarto e l’assessore all’Urbanistica Paolo Lepore che al contempo sottolineano come l’importante strumento urbanistico ha come obiettivo quello di perseguire uno sviluppo economico-sociale delle aree demaniali costiere attraverso l’affermazione della qualità e della sostenibilità nelle località balneari di Chiatona, La Macchia, VerdeMare, Marina di Ferrara ed Elena Marina. 
Le linee sulle quali si muoverà il Piano – ha continuato il sindaco – saranno accessibilità e fruizione della Costa. La fascia interessata avrà nuovi servizi in grado di creare fonti di lavoro come i lidi balneari, esercitando in tal modo una forza attrattiva per i numerosi imprenditori che oggi guardano allo sviluppo turistico in altri territori. Il PdC è lo strumento di assetto, gestione, controllo del territorio costiero comunale in termini di valorizzazione del paesaggio, di salvaguardia dell’ambiente, di garanzia del diritto dei cittadini all’accesso e alla libera fruizione del patrimonio naturale pubblico, nonché di disciplina per l’utilizzo eco-compatibile del demanio marittimo, contemperando interessi pubblici connessi allo sviluppo del settore turistico.
Sono previsti stabilimenti balneari, spiagge libere con servizi e senza, percorsi pedonali, attrezzature, aree destinate alla sosta e accessi al mare, in piena coerenza con la morfologia dei territori e con gli attraversamenti della linea ferroviaria individuati nelle previsioni programmatiche del redigendo strumento urbanistico generale.
Lo strumento è stato redatto secondo le previsioni strutturali e programmatiche del Piano Urbanistico Generale (PUG).
 
Il sindaco Fabrizio Quarto ha ribadito come il Piano, che ora seguirà l’iter burocratico richiesto, rappresenti “una guida di sviluppo per la Costa di Massafra, uno sguardo verso il futuro”.
Nella foto la costa balneare.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)