Privacy Policy politicamentecorretto.com - Sicilia: vertice Comuni a Nicosia: “Ars istituisca le Zone Franche Montane”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Sicilia: vertice Comuni a Nicosia: “Ars istituisca le Zone Franche Montane”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Palermo, 09 novembre 2019 – “L’Assemblea regionale siciliana approvi la legge obiettivo istitutiva delle Zone Franche Montane”. È questo il coro unanime proveniente dall’assemblea degli amministratori dei 132 Comuni montani della Sicilia e delle principali associazioni di categoria regionali riunitisi ieri a Nicosia (Enna).

Le 76 delegazioni presenti hanno consegnato al presidente della III Commissione Attività produttive, Orazio Ragusa, e al vicepresidente della Regione, Gaetano Armao, i 132 ordini del giorno deliberati dai consessi civici, con i quali chiedono formalmente alla deputazione di varare immediatamente il provvedimento.

“La sensazione che abbiamo è quella di essere vicini alla conclusione della prima parte del percorso, ovvero l’approvazione della Legge obiettivo istitutiva delle Zone Franche Montane in Sicilia”, afferma Vincenzo Lapunzina coordinatore regionale del comitato pro ZFM. “Tuttavia – continua – non abbasseremo la guardia. Dal 18 novembre sono previste ulteriori iniziative per fare sentire alla deputazione regionale che ci siamo”.

“La copertura finanziaria c’è - aggiunge - il cespite tributario che potrebbe finanziare la fiscalità di sviluppo l’abbiamo individuato nell’iva all’importazione. La Sicilia per il 2018 ha sostenuto lo Stato per oltre 2 miliardi e cento milioni di euro. Abbiamo scoperchiato il pentolone e l’Ars sta dimostrando un comune e trasversale impegno per il bene della Sicilia”.

 

-- 

L'addetto stampa

Matteo Scirè

Invia commento comment Commenti (0 inviato)