Privacy Policy politicamentecorretto.com - Stefano Bonaccini(Emilia – Romagna) a 24Mattino su Radio 24: "Ius Soli? le priorità sono dissesto idrogeologico e plastic tax ”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Stefano Bonaccini(Emilia – Romagna) a 24Mattino su Radio 24: "Ius Soli? le priorità sono dissesto idrogeologico e plastic tax ”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

  

"Ius Soli? Le due priorità in questo momento sono: un grande piano di prevenzione contro il dissesto idrogeologico e cambiare la plastic tax. Secondo me servivano toni per mettere al centro altre questioni oltre allo ius soli " Lo afferma Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24 e prosegue “Quando si affermano diritti non c’è mai un momento giusto o non giusto. Ma proprio perché ieri eravamo a Bologna forse non si è calibrato bene il tono sugli argomenti”

 

Stefano Bonaccini (Emilia – Romagna) a 24Mattino su Radio 24: Regionali, alleanza con il M5s? “Non li tiro per la giacca ma qui possono per la prima volta governare una grande Regione ”

Regionali, alleanza con il Movimento 5 stelle? “Non tiro il Movimento 5 stelle per la giacca. Il movimento 5 stelle non governa in nessuna Regione d’Italia qui potrebbe prendersi per la prima volta una responsabilità di governo in una delle più grandi regioni italiane” Lo afferma Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. " In questi ultimi mesi molti provvedimenti regionali sono  - conclude a Radio 24 - stati presi insieme ai 5 stelle e sono più le cose che ci uniscono di quelle che ci dividono”.

 

Stefano Bonaccini (Emilia – Romagna) a 24Mattino su Radio 24: Regionali, “Non normale leader al posto candidata”  

"A me non pare normale che un leader nazionale autorevole, importante, sostituisca da Roma, da lontano una candidata", Lucia Borgonzoni, "che dovrebbe dire lei cosa vuol fare. Ho partecipato a tante elezioni, è la prima volta che mi capita. Salvini il 27 gennaio tornerà ad occuparsi di altro” Lo afferma Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. "Parlano di mandare a casa il Governo Conte – ha puntualizzato riferendosi all'ipotesi di una caduta dell'Esecutivo in caso di una vittoria del centrodestra nella consultazione regionale - perché non hanno idee per l'Emilia-Romagna". Si sente la responsabilità di un voto che potrebbe segnare l'avventura del Governo 'giallo-rosso'? Io - ha concluso Bonaccini a Radio 24 - sento la responsabilità di provare e vincere per proseguire il lavoro di questi anni, migliorandolo: un lavoro che ci ha messo in testa a tanti indicatori", come quelli relativi a "economia e sanità".

 

Stefano Bonaccini (Emilia – Romagna) a 24Mattino su Radio 24: Regionali, “Parlare di raccomandazioni offende E-R”

Dire che in Emilia-Romagna "si va avanti per raccomandazioni significa offendere milioni di cittadini e imprenditori che, con i loro marchi, ci fanno inorgoglire nel mondo” Così Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24 ha replicato ai conduttori che gli chiedevano un commento alle parole della sua sfidante alle prossime elezioni regionali, Lucia Borgonzoni che ha detto aveva parlato di raccomandazioni in ambito lavorativo. "Da questo si capisce che non è adeguata a guidare questa regione, se mi arrivano segnalazioni riguardo a comportamento clientelari e non corretti io vado a denunciare in Procura. Permettersi di dire che in Emilia-Romagna dove la disoccupazione è scesa sotto al 5%, che in una terra che dopo la guerra era una delle più povere ed è diventata una con la più alta qualità della vita che si va avanti per raccomandazioni significa offendere milioni di cittadini e imprenditori che, coni loro marchi, ci fanno inorgoglire nel mondo". In una terra, ha sottolineato Bonaccini a Radio 24, che ha "il record per export" in cui "abbiamo 60 milioni di presenze turistiche, con una Romagna in cui si sono inventati una industria turistica parlare di raccomandazioni - ha concluso - è offendere questa regione". 

 

 

 

 

Maria Luisa Chioda

Direzione Comunicazione e Relazioni Esterne

Ufficio Stampa Radio 24

Gruppo 24 Ore

Invia commento comment Commenti (0 inviato)