Privacy Policy politicamentecorretto.com - C.S.: Roma, successo di pubblico per il reading poetico VOCI E STORIE DEL MEDITERRANEO con l'autore Marcello Tagliente

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

C.S.: Roma, successo di pubblico per il reading poetico VOCI E STORIE DEL MEDITERRANEO con l'autore Marcello Tagliente

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

“Voci e Storie del Mediterraneo”, reading poetico ricco di emozioni, tra parola musica e immagini, quello che si è realizzato lo scorso 30 novembre 2019, nella sede dell'Associazione Controchiave in via Libetta a Roma e organizzato dalla stessa, tratto dal testo “I Sogni dei Bambini di Siria”, del poeta archeologo Marcello Tagliente, in scena anche come voce narrante.

La performance ha suscitato grande commozione nel pubblico presente, un omaggio alla Siria, nazione violentata dalla guerra, dove adulti e bambini fuggono verso il mare, cercando la salvezza e molti non raggiungono la riva.

Oggi al centro del Mediterraneo la mattanza non è di tonni, ma di angeli laceri, che cercano la salvezza in Italia, e per fortuna qualcuno dei bambini di Siria, riesce a salvarsi, grazie ai corridoi umanitari e alla solidarietà che ancora esiste e non è stata soffocata dall’indifferenza. Nel contesto letterario anche un ricordo a Khaled al Asaad, archeologo che ha dedicato tutta la vita per salvare Palmira, ucciso barbaramente dall’Isis, morto da eroe per difendere la memoria della Siria e per assicurare ai bambini, il diritto di giocare per strada e di continuare a sognare.

Il reading poetico, con l’interpretazione della toccante voce recitante di Agostino De Angelis, più volte coinvolto dall’autore nelle sue presentazioni, e il suggestivo accompagnamento musicale al pianoforte di Rocco De Rosa, ha portato il pubblico nel segno della cultura e dei dialoghi, verso un canto di libertà per il Mediterraneo, affinché torni ad essere per tutti un mare di tolleranza e di pace. Presente alla serata la nota attrice Simona Marchini ambasciatrice Unicef che ha portato un messaggio di pace e di accoglienza verso i popoli afflitti dalla guerra. 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)