Privacy Policy politicamentecorretto.com - Istituto Regionale Siciliano Fernando Santi

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Istituto Regionale Siciliano Fernando Santi

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

Nei locali dell’Università di Cordoba, si è svolto domenica scorsa, 22 febbraio, un meeting tra il Senatore Giuseppe Firrarello Presidente del Comitato per le Questioni degli Italiani all’Estero e Sindaco di Bronte – e la delegazione dell’Istituto Italiano Fernando Santi, che lo accompagna in questa missione in Argentina, e il Decano della Facoltà di Agronomia, Daniele Di Giusto. Temi dell’incontro i corsi di formazione professionale per la certificazione di prodotti agroalimentari da istituire presso l’Università di Cordoba. Proprio recentemente, infatti, il Governo argentino ha dato il via alla costruzione di un laboratorio di studio per attivare corsi per la certificazione e qualità, controllati dal SENASA, organismo responsabile a garantire e certificare la qualità e lo stato della produzione agricola, della pesca e della silvicoltura.
Oltre a Firrarello hanno partecipato all’incontro Fausto Maria Fagone - Presidente della V Commissione Cultura, Formazione e Lavoro all’Assemblea Regionale Siciliana, Luciano Luciani – Presidente dell’IIFS e Consulente del Cqie, Antonino Giammalva, del Dipartimento Lavoro dell’Assessorato Regionale del Lavoro, della Previdenza Sociale, della Formazione Professionale e della Emigrazione della Regione Siciliana, Carlo Massimino e Dario Alfio Mangiameli, rispettivamente Amministratore Delegato e General Manager dell'"Antica Cioccolateria Acese" di Aci Sant’Antonio (CT) e Marcela Mammana Presidente Istituto Regionale Siciliano Fernando Santi in Argentina. Mentre per parte argentina erano presenti Carlos Barioglio della Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università Nazionale di Cordoba, Roberto Santamaria, Direttore Cooperazione Internazionale del Governo di Cordoba, ed Hector Fontan, Segretario all’Agricoltura della Provincia di Cordoba. Il giorno seguente, lunedì 23, sempre a Cordoba, questa volta presso la Camera di Commercio Italiana, alla presenza del Presidente Dante Tortone, del Vice Josè Porta e del Segretario Generale Ruben Quaino, la delegazione ha incontrato gli imprenditori italiani che operano nella Circoscrizione Consolare.
Successivamente si è svolto un incontro con il Console Generale d'Italia Stefano Moscatelli, che ha esposto al Senatore Firrarello alcune problematiche degli italiani che vivono nella Circoscrizione. Nella stessa occasione è intervenuto il Presidente della Casa d’Italia di Valle Hermoso, Jorge Flaccavento, mentre in serata la delegazione ha incontrato, presso i locali della F.A.I.C. (Federazione delle Associazioni Italiane della Circoscrizione Consolare di Còrdoba), le rappresentanze della Federazione con la partecipazione della comunità italiana, delle associazioni locali, delle rappresentanze del Comites e dei giovani. Alle 21,30 si è quindi svolto un incontro presso la Famiglia Siciliana, a cui ha fatto seguito un dibattito con i giovani siciliani residenti.
Martedì 24 febbraio la delegazione ha incontrato Cesare Martinelli, del Ministero dell’Industria, Commercio e Lavoro, referente del FOSEL per il Governo della Provincia di Cordoba, e Roberto Santamaria, responsabile dell’Ufficio Cooperazione Internazionale del Governo della Provincia di Cordoba.
Nel successivo incontro con l’ARCOR, una delle più grosse industrie dolciarie al mondo, il Presidente Pagani ha ricevuto gli imprenditori dell’"Antica Cioccolateria Acese". Si è inoltre svolta una riunione tra il Segretario della Cultura della Provincia di Cordoba, Garcia Vieyra e Fausto Maria Fagone durante la quale si è discusso di progetti d’interscambio e di attività culturali con la Regione Sicilia, con l’eventualità di effettuare scambi formativi anche con il Politecnico Mediterraneo.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)