Privacy Policy politicamentecorretto.com - "Puglia-Argentina: cooperazione è sviluppo"."Obiettivi ed azioni"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"Puglia-Argentina: cooperazione è sviluppo"."Obiettivi ed azioni"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image



 

 

Prossimo, 16 marzo, alle ore 12.00, presso l’Aula Stifano del Palazzo dell’Ateneo dell’Università di Bari, la Facoltà di Scienze Politiche, il Crate e la Computer Levante Engineering presenteranno il progetto "Puglia-Argentina: cooperazione è sviluppo", finanziato dalla Regione Puglia e relativo agli Interventi in favore dei Pugliesi nel Mondo.
All’incontro parteciperanno l’assessore regionale alla Solidarietà Sociale, Elena Gentile, il rettore dell’Università degli Studi di Bari, Corrado Petrocelli, il preside della Facoltà di Scienze Politiche, Ennio Triggiani, il presidente del Crate, Antonio Peragine, e l’amministratore unico e direttore generale della CLE, Mariarosaria Scherillo.
La conferenza sarà aperta dal saluto del rettore Petrocelli, cui seguireanno le relazioni del preside Triggiani su "Il ruolo dell’università nella cooperazione culturale con l’Argentina", del presidente Peragine su "Il progetto "Puglia-Argentina: cooperazione è sviluppo": obiettivi ed azioni" e del direttore Scherillo su "Il progetto "Puglia-Argentina: cooperazione è sviluppo": opportunità per le pmi pugliesi". Le conclusioni saranno affidate all'assessore Gentile, che illustrerà il ruolo de "La Regione Puglia e gli interventi in favore dei pugliesi nel mondo".
Il progetto "Puglia-Argentina" persegue due obiettivi fonamentali: favorire scambi e partnership commerciali e/o economici tra le piccole e medie imprese pugliesi e quelle argentine e dare maggiore sistematicità ai rapporti commerciali e culturali che legano storicamente i due Paesi, favorendo anche i processi di internazionalizzazione.
Le azioni previste, che si riferiscono all’ambito d’intervento del Bando "Eventi culturali di promozione del made in Puglia - Sperimentazione di modelli di formazione residenziale", sono orientate in modo coordinato per promuovere e consolidare le relazioni fra le due nazioni.
Due le dimensioni previste: la prima è orientata allo sviluppo del marketing dei prodotti, in cui coinvolgere, da un lato, le Istituzioni pubbliche per offrire la più ampia visibilità all’operazione in termini politici e, dall’altro, gli imprenditori e le associazioni di categoria operanti sul territorio e collegate all’Associazione pugliese di Mar del Plata, con cui attivare collaborazioni e sinergie per lo sviluppo delle azioni progettuali; la seconda è rivolta all’impostazione di un percorso formativo in videoconferenza per pugliesi residenti a Mar del Plata e in particolare giovani laureati, che riguarderà le più innovative tecniche di marketing dei prodotti e processi di internazionalizzazione, con particolare attenzione al comparto alimentare che rappresenta un settore unico nel suo genere e sempre più apprezzato dagli operatori esteri.
Lo scopo del progetto è, pertanto, quello di coniugare tecnica e storia del prodotto di qualità pugliese, puntando sulla popolazione emigrata in Argentina che potrà veicolare al meglio il concetto del "Sistema Puglia". Un momento di promozione vera e propria non solo dei prodotti agroalimentari, ma anche dell’artigianato, dei beni culturali, coinvolgendo network di operatori in grado dialogare tra di loro e proseguire in un’ottica di cooperazione e collaborazione anche al termine del percorso progettuale.
Nell’ambito del Progetto sono previsti due incontri istituzionali: il primo si terrà questo mese a Mar del Plata e vedrà impegnate le istituzioni italiane e argentine per dare la massima visibilità politica e istituzionale, attraverso comunicati stampa e coinvolgendo i mass media locali, sia la stampa che la televisione. È previsto poi un incontro inter-istituzionale di chiusura, finalizzato invece alla definizione e sottoscrizione del Protocollo di costituzione dell’Agenzia per lo sviluppo della cooperazione, che prevede lo sviluppo di una piattaforma telematica che fungerà da punto di incontro virtuale e vetrina dei prodotti degli operatori interessati a questo interscambio commerciale e culturale.
Partner del progetto, di cui il Crate è soggetto capofila, sono, fra gli altri, l'Ambasciata d'Italia a Buenos Aires, il Consolato Generale di La Plata, il Comites di Mar del Plata, l'Ice, la Camera di Commercio Italiana nella Repubblica Argentina, l'Università di Mar del Plata e l'Universidad Tecnologica Nazional, l'Apria–Associazione Professionisti e ricercatori Italo Argentini, il Centro Pugliesi e l'Associazione Imprenditori Baresi di Mar del Plata ed il Movimento Giovanile Italo-Argentino.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)