Privacy Policy politicamentecorretto.com - L’on. Garavini (PD): "Borse di studio per gli studenti del Collegio d’Europa: risposta insufficiente del Governo"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

L’on. Garavini (PD): "Borse di studio per gli studenti del Collegio d’Europa: risposta insufficiente del Governo"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

"È positivo che il Governo reagisca alle nostre proteste contro i tagli alle borse di studio dei nostri giovani al Collegio d’Europa di Bruges. Purtroppo quella del Governo rimane una risposta insufficiente”. Commenta così l’on. Laura Garavini (PD) il cambio di rotta del Ministero degli Affari esteri che, dopo aver deciso di togliere tutto il sostegno agli studenti, ha comunicato in una nota che cinque borse di studio verranno messe a disposizione di giovani italiani intenzionati a frequentare il Collegio d’Europa.

 

"È un aiuto scarsissimo da parte del Governo con cui l’Italia sarà il fanalino di coda rispetto agli altri paesi d’Europa che investono molto di più nel sostegno della formazione europea dei loro giovani. Così l’Italia continuerà a giocare in Europa un ruolo di secondo piano”, dice la deputata eletta nella circoscrizione Europa.

 

La Garavini, che è anche componente della Commissione Politiche europee, in un'interrogazione parlamentare aveva chiesto la settimana scorsa al Ministro Frattini ”se non ritenga urgente investire di più nella formazione accademica delle menti eccellenti italiane, garantendo un sostegno economico a tutti i candidati italiani ammessi. I giovani allievi del Collegio d'Europa danno un contributo inestimabile al nostro Paese“.

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)