Privacy Policy politicamentecorretto.com - Non si possono impedire, ridimensionare, toccare le intercettazioni

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Non si possono impedire, ridimensionare, toccare le intercettazioni

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Il procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso ha perfettamente ragione. Non si possono impedire, ridimensionare, toccare le intercettazioni. Sarebbe un bel regalo alla mafia e a tutte le forme di criminalità  e corruzione che stanno infestando il Paese. Attenzione, senza intercettazioni, non avremmo mai avuto alcuni arresti eccellenti, non sarebbe stato possibile effettuare alcuni colpi alla criminalità organizzata, non sarebbe stato possibile per gli inquirenti e per le forze dell'ordine conoscere, capire e poi colpire i clan mafiosi e la criminalità. Senza possibilità di intercettazioni, molti criminali, banditi e stupratori non sarebbe stati assicurati alla giustizia.
Un conto è evitare gli abusi e le pubblicazioni sui giornali di fatti  che riguardano persone estranee alle indagini. Ma è da irresponsabili impedire o ridimensionare l'uso delle intercettazioni agli inquirenti. Sarebbe una cosa gravissima. Vorremmo sapere se Maroni  è d'accordo con Grasso"!. 
LA DICHIARAZIONE - «Si tratta di strumenti d'indagine - ha aggiunto Grasso - che non si devono tagliare, anche se condivido la necessità di colpire gli eccessi».

Invia commento comment Commenti (0 inviato)