Privacy Policy politicamentecorretto.com - "Viaggi in Puglia. Storie di donne, uomini, migranti, rituali popolari e colpi d’occhio"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"Viaggi in Puglia. Storie di donne, uomini, migranti, rituali popolari e colpi d’occhio"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Dopo il successo all'estero, è giunta a Roma la rassegna cinematografica "Viaggi in Puglia. Storie di donne, uomini, migranti, rituali popolari e colpi d’occhio", che, inaugurato ieri, 31 marzo, si svolgerà in tre serate per chiudere dunque domani, 2 aprile.
Promossa da Archivio Cinema del reale, progetto di Big Sur, laboratorio di immagini e visioni, in collaborazione con l’Associazione Culturale Apollo 11, dove si terranno le proiezioni, la rassegna si propone di raccontare la regione Puglia attraverso viaggi e visioni cinematografiche che percorrono tra passato e presente, tra luci e ombre, i più diversi territori dell’ affascinante regione protesa al centro del Mar Mediterraneo. Affrontando temi civili, religiosi e sociali che riguardano tutto il Sud Italia, si raccontano storie riguardanti uomini e donne pugliesi che portano a riflettere su lavoro, migrazioni, realtà politiche e sociali, rituali e musiche popolari, visioni e invenzioni barocche…
Gli autori dei film sono i grandi maestri del cinema documentario italiano (Mingozzi, Del Fra, Di Gianni), la più importante autrice italiana (Mangini), affermati registi (Winspeare) e filmakers (Amoroso D’Aragona, Cannizzaro, Piperno, Pisanelli), straordinari esordienti (Del Prete, Eshja, Soranzo, Scrimieri), professionisti in campo cinematografico e didattico (Carnera, Benedetti, Capani) e un appassionato pioniere del cinema pugliese (Barbano). Saranno presenti alla manifestazione gli autori dei film in programma e il produttore e direttore artistico di Cinema del reale, Paolo Pisanelli
L’Associazione Culturale Apollo 11 e Archivio Cinema del reale promuovono da anni la cultura cinematografica e si impegnano nella diffusione del cinema documentario, che in Italia registra straordinari fermenti creativi e produttivi ma spesso non trova canali di distribuzione, non viene sostenuto adeguatamente dalle istituzioni pubbliche e deve confrontarsi con un desolante panorama di emittenti televisive pubbliche e private.
La rassegna è stata aperta dalla musica dal vivo dello straordinario gruppo de I cantori di Villa Castelli: Vitucc’ de Carcagn’, Giandomenico Caramia, Francesco Barletta e Mario Salvi. Ed è proseguita nella serata di ieri con la proiezione del "Paese degli olivi" (1951) di Adriano Barbano, "Dalla mattina finchè la sera" (1978) di Giuliano Capani, "Viaggio in Terra d’Otranto" - Estratto da "Comizi d’amore ‘80" (1983) di Lino Del Fra, "La passione de Il Miracolo" (2005) di Luca Benedetti, Paolo Carnera ed Edoardo Winspeare e "Il mio nome è Nico Cirasola" (1997) di Giovanni Piperno.
In programma questa sera, 1° aprile, alla presenza degli autori e di rappresentanti della Regione Puglia e dell’Apulia Film Commission, "Tommaso" (1965) di Cecilia Mangini, "Il male di San Donato" (1965) di Luigi Di Gianni, "La Taranta" (1962) di Gianfranco Mingozzi, "Storie di canti - Uccio Aloisi e Cinzia Villani" (2006) di Piero Cannizzaro e "Il sibilo lungo della taranta" (2006) di Paolo Pisanelli.
Infine domani sarà la volta di "Paese senz'acqua" (1949) di Giuliano Tomei, "Brindisi 65" (1965) di Cecilia Mangini, "Jetoj - Vivo" (2004) di Ervis Eshja, "Fuori campo" - episodio 5 della serie "Il mare dentro le videomemorie" (1993) di Angelo Amoroso d’Aragona, "Amelia" (2007) di Chiara Idrusa Scrimieri e "Le tabacchine" (2006) di Luigi Del Prete.
Cinema del reale è un progetto dedicato agli autori e alle opere cinematografiche e video che offrono descrizioni e interpretazioni personali e singolari delle realtà passate e presenti nel mondo e rivelano generi documentari differenti: film sperimentali, film-saggio, diari personali, film di famiglia, grandi reportage, inchieste storiche, narrazioni classiche, racconti frammentari… Opere di autori riconosciuti o meno noti, con diversi orizzonti geografici, politici e culturali, sono espressione di un cinema "povero", ma capace di sperimentare ogni possibilità di linguaggio audiovisivo e dotato di straordinarie capacità inventive e comunicative.
Archivio Cinema del reale ha già realizzato eventi e rassegne cinematografiche che mirano a promuovere e diffondere la conoscenza del cinema documentario italiano all’estero, in collaborazione con istituti italiani di cultura, università, fondazioni e associazioni. Tra le esperienze realizzate quella di New York nel febbraio 2007, in collaborazione con Scuola di Sceneggiatura Tracce e Casa Italiana Zerilli-Marimò, e quella di Cracovia nel 2008, in collaborazione con Muzyka i Swiat Festival, Istituto Italiano di Cultura di Cracovia e Manggha Centrum, l'Istituto di Cultura Giapponese a Cracovia.
"Viaggi in Puglia" è stata presentata per la prima volta a Berlino nel febbraio 2009 in collaborazione con Zeughauskino Kinemathek - all’interno di Stiftung Deutsches Historisches Museum- e con Babylon Kino; è stato un importante traguardo di livello internazionale per la diffusione dell’attività di un progetto culturale che con La Festa di Cinema del reale ha già registrato dal 2004 a oggi un grande successo di critica e pubblico nell’ambito del Festival delle culture migranti Salento Negroamaro, che rappresenta un evento originale nel panorama cinematografico nazionale e dell’area del Mediterraneo.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)