Privacy Policy politicamentecorretto.com - La Corte costituzionale boccia la legge 40 che ha condannato per 5 anni le donne a parti a rischio

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

La Corte costituzionale boccia la legge 40 che ha condannato per 5 anni le donne a parti a rischio

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Intervento della senatrice Donatella Poretti parlamentare Radicali - Partito Democratico, segretaria della Commissione Sanita'


Incostituzionale l'unico e contemporaneo impianto dei 3 embrioni. Dopo 5 anni la Corte finalmente interviene a favore della tutela della salute delle donne e dei bambini, un parto gemellare e' sempre un parto a rischio sia per la mamma che per i figli, imporlo per legge era e resta una mostruosita' contro scienza e coscienza dei medici.
Peccato che la parte della legge sia restata in vigore per 5 anni condannando le coppie italiane ad andare all'estero quando potevano permetterselo e condannando quelle che restavano a trattamenti che comportavano parti a rischio, quali quelli gemellari.
Sia da monito per la Camera dei Deputati che ha all'esame la legge sul testamento biologico, le norme ideologiche e incostituzionali fanno strage di diritto, ma alla fine decadono.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)