Privacy Policy politicamentecorretto.com - DDL sicurezza

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

DDL sicurezza

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

In questi ultimi giorni, si ha discusso abbastanza sul DDL Sicurezza, persino con critiche assurde fatta dal segretario del PD Dario Franceschini, mi preoccupano le critiche, non vorrei capire che la loro critica significa tutelare il lavoro in nero, la criminalità e la mafia, perché, al criticare danno un ausilio alla criminalità, mafia e all'illegalità. Al mio avviso, questa legge non è una legge razzista, è una legge per combattere l'illegalità, per evitare il lavoro in nero, per fermare la Mafia e servirebbe anche, ad aiutare agli immigrati legali, perché, avranno più possibilità di lavorare fuori dal lavoro in nero, ma forse a questo non hanno pensato coloro che criticano al nostro Ministro Roberto Maroni. Rispetto l'opinione della Cei, ma mi domando, se loro hanno pensato ai diritti umani degli immigrati legali e a coloro che si trovano nella trappola della mafia e del lavoro in nero. Perciò, quanto prima si approva il DDL Sicurezza meglio è.
 
 
 
Con questo disegno, si define un modello di sicurezza integrata che prevede la partecipazione attiva e controllata dei sindaci e delle associazioni di cittadini. Inoltre, con questo Disegno, si otterrà la cittadinanza per matrimonio dopo due anni, invece degli attuali sei mesi. Non mi sembra che ci sia nessun allarme visto che anche negli Stati Uniti la norma è di due anni, ci sarà controlli più efficaci sui money transfer, ed ancora più importante, un test per la conoscenza della nostra lingua.
 
Credo che le critiche del Vaticano, si rispettano, ma non si prendono in considerazioni, perché, è un'altro Stato, anzi, forse il Vaticano si dovrebbe limitarsi agli assunti interni del suo territorio, nonostante, mi sembra che la preoccupazione del Vaticano e della Cei, non sono coerenti e sono privi di fondamenti, perché, non esiste nessuna violazione ai diritti umani, anzi, si cerca di combattere le organizzazioni che sì violano i diritti fondamentali della vita umana, come il lavoro in nero, il traffico di persone, e tante altre., violazioni fatte proprio, grazie all'illegalità che si cerca di contrastare con questo disegno legge.
 
Per quanto riguarda, l'ultima azione del Viminale in riferimento all'espulsione degli immigrati clandestini, sono convinto che è stata fatta con buona fede, per tanto, la critica dell'Alto commissariato dell'ONU per i rifugiati, è semplicemente una critica senza fondamenti, e il nostro è un Paese autonomo. Mi congratulo con il nostro Ministro Roberto Maroni per l'azione adottata dal Viminale.
 
Alberto Calle - Redattore - Sintesi Dialettica ( Italia )
 
www.sintesidialettica.it/ChiSiamo.php

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data lario fede, 13 Maggio, 2009 12:35:14
    Nulla da aggiungere il suddetto ha detto cio` che io son pienamente d`accordo.L`immigrazione selvaggia sta maggiormente danneggiando gli immigrati regolari.