Privacy Policy politicamentecorretto.com - Interrogazione urgente sui rischi per l' A3 e per le altre statali calabresi (106-107-18) in vista dell'esodo estivo.

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Interrogazione urgente sui rischi per l' A3 e per le altre statali calabresi (106-107-18) in vista dell'esodo estivo.

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Il deputato del Pd, Franco Laratta, e altri parlamentari calabresi hanno presentato oggi alla Camera una interrogazione urgente sui rischi  per l' A3 e per le altre statali calabresi (106-107-18) in vista dell'esodo estivo. 
All'Anas servono con urgenza risorse finanziarie e il personale necessario per affrontare il notevole aumento del traffico veicolare, mentre circa 70 km di autostrada sono chiusi o a percorrenza alternata.

Per l'on. Larattta "Se il governo non mette l'Anas in condizioni di agire subito, sarà l'inferno!"

 

Testo interrogazione urgente.

"Siamo ormai vicinissimi alla stagione estiva che porterà  certamente ad un notevole aumento del transito veicolare lungo le principali arterie calabresi; i lavori in corso per due lunghissimi tratti sull'Autostrada A3 , tra Cosenza e Reggio Calabria, consentono la transitabilità solo su una corsia, con continui scambi di carreggiata: sono 20 i km di interruzioni legati a diverse emergenze, circa 50 i km interessati ai lavori di ammodernamento; già da ora le code di automobili in transito si fanno sempre più lunghe e notevoli sono i tempi di percorrenza.

Lo scorso anno l’Anas ha affrontato con un piano ben riuscito l’emergenza legata al grande flusso dei veicoli durante la stagione estiva.

 


Per quanto poi riguarda la percorribilità delle altre importanti arterie statali (la 107 silana-crotonese, la 106 jonica, la 18 del tirreno e altre ancora), risulta in gran ritardo ogni intervento dell’ Anas necessario a ripristinare la regolarità nella percorrenza ordinaria e la sicurezza dei veicoli che percorrono le importanti arterie. Anche queste strade saranno presto interessate all’aumento del traffico veicolare legato all’imminente stagione estiva.

 


Tutto ciò premesso, si intende sapere:

 

se il Governo è a conoscenza delle gravi condizioni in cui versa il tratto calabrese dell’A3, interessato a lavori di ammodernamento che rendono impossibile la normale percorribilità dell’autostrada;
se è stato previsto e finanziato un Piano di emergenza del V Macro Lotto (già ‘Piano De Sena’, finanziato in passato dal dipartimento di Protezione civile) che garantisca la regolare transitabilità nei tratti interessati ai lavori e la sicurezza degli automobilisti;
se è stato previsto un piano di gestione per l’esodo estivo per l’intero tratto dell’ A3, con misure di sicurezza,  con l’individuazione di percorsi alternativi a disposizione degli automobilisti in transito;
se, per quanto riguardano gli interventi sulle statali 106, 107, 18 e altre di pari importanza, il governo ha messo a disposizione dell’Anas le risorse finanziarie necessarie per gli interventi ordinari e straordinari, per la messa in sicurezza delle arterie, per il ripristino del manto stradale danneggiato in più punti, per il ripristino dell’illuminazione nelle gallerie (che a tutt’ora, sulla 107 Paola-Cosenza-Sila risultano quasi tutte al buio con gravi rischi per gli automobilisti in transito) e di quant’altro necessario per rendere sicure le suddette arterie;
se l’Anas è stata messa in condizione di affrontare al meglio il lavoro di pronto intervento e sorveglianza sulle strade di sua competenza e se  il personale necessario per il gli interventi ordinari e straordinari è stato messo a disposizione di Anas.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)