Privacy Policy politicamentecorretto.com - Gli italiani che lavorano contro gli italiani

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Gli italiani che lavorano contro gli italiani

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Il Popolo della Libertà BRUXELLES
 


 
 
Gli italiani che lavorano contro gli italiani

 

Questa settimana si è tenuta a Roma la prima riunione dei neoeletti del PD al Parlamento Europeo con il capogruppo dei Socialisti europei Martin Shultz.

 

I 21 Eurodeputati del PD, guidati da Franceschini, hanno chiesto al Capogruppo del PSE di impedire l'elezione di Mario Mauro alla Presidenza del Parlamento Europeo.

 

L’Italia è uno dei Paesi fondatori dell’Unione Europea. È anche uno dei paesi europei dove l’affluenza al voto, anche se più bassa di quella registrata per le consultazioni nazionali, è tra le più alte in tutta l'Unione Europea. Il Pdl, inoltre, ha conseguito un buon risultato complessivo che assicura un numero importante di deputati per il Partito Popolare Europeo.

 

La candidatura a Presidente del Parlamento Europeo dell’Onorevole Mario Mauro costituisce innanzi tutto il diritto per il nostro Paese di rivendicare la più importante carica istituzionale del Parlamento Europeo, carica che l'Italia non ricopre dal 1979 (Emilio Colombo fu infatti Presidente del Parlamento Europeo, non ancora eletto a suffragio universale, dal 1977 al 1979), e rappresenta la possibilità per i Popolari Europei di eleggere, come di diritto, essendo il gruppo parlamentare più ampio, una persona competente che ha grande esperienza sui temi dell’Unione Europea e che ha già ricoperto nella precedente assemblea l'incarico di Vice-Presidente del Parlamento Europeo.

 

Allora perché gli europarlamentari eletti nel PD si mobilitano per impedire l’elezione di Mario Mauro a Presidente del Parlamento Europeo? Questo atteggiamento di italiani contro altri italiani è tipico della Sinistra italiana. Far fallire le iniziative italiane sia in Italia sia all’estero per poi accusare il Governo di questi fallimenti. L’obiettivo di Franceschini infatti non è quello di impedire l’elezione di Mario Mauro, ma di far fare una brutta figura a Berlusconi per poi rinfacciargli questo ennesimo smacco subito dal nostro Paese sulla scena europea.

Questa non è una novità, abbiamo già visto questo tipo di atteggiamenti, ad esempio, quando gli europarlamentari eletti dai DS e dall’estrema sinistra hanno scatenato il Parlamento Europeo contro l’Italia per la vicenda dei Rom. Tali iniziative recano grave danno al nostro Paese e ci costringono in un ruolo “minore” presso le Istituzioni internazionali, a differenza di altri paesi dove gli eurodeputati eletti, a prescindere dalle ideologie personali e dai gruppi politici di appartenenza, fanno squadra e lavorano uniti per il bene del loro paese.    

 

In Italia, questo gioco di squadra a livello internazionale è successo solo quando gli attuali partiti di governo (Forza Italia, Alleanza Nazionale e Lega Nord) erano all'opposizione e sostennero l'elezione di Romano Prodi a Presidente della Commissione Europea. Solo 4 eurodeputati italiani gli votarono contro: tre di Rifondazione comunista e un rautiano. Prodi ricambiò il suo Paese sparando addosso al Governo Berlusconi fin dal suo primo insediamento nel 2001, dimenticando che occupava quel posto anche grazie al sostegno ricevuto da Berlusconi e da Forza Italia.

 

Chiediamo quindi ai rappresentanti italiani eletti al Parlamento Europeo di difendere l'immagine dell'Italia e di lasciare il tatticismo e la guerriglia politica in Italia perché a Bruxelles sono in palio gli interessi dell'Italia, di tutta l'Italia e non solo di chi governa in un determinato momento.

 

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Il Mango di Treviso, 17 Giugno, 2009 14:49:05
    Vergognoso! Hopostato l'articolo sul mio blog. Grazie \http://mangoditreviso.blogspot.com