Privacy Policy politicamentecorretto.com - Allucinanti i dati sul costo del denaro in Calabria! Intervengano Governo e Regione

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Allucinanti i dati sul costo del denaro in Calabria! Intervengano Governo e Regione

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Franco Laratta, Deputato Partito Democratico - L'Ulivo: Allucinanti i dati sul costo del denaro in Calabria! Intervengano Governo e Regione


I dati dell' Istituto Tagliacarne confermano  quanto denunciamo da tempo, sin da quando, da assessore provinciale di Cosenza allo Sviluppo e al Lavoro, sostenevamo che in Calabria senza una favorevole politica per il credito, senza infrastrutture e senza condizioni di sicurezza non vi potrà mai essere crescita, sviluppo e lavoro. I dati dell'istituto Tagliacarne sono per molti versi agghiaccianti: chi vuole investire o fare impresa o chiedere ad una banca un finanziamento, pagherà praticamente dai 3 ai 4 punti percentuali in più rispetto alle province del nord Italia. Investire in provincia di Cosenza costa molto di più di qualsiasi altra provincia italiana. Negli ultimi 10 anni la Calabria ha pagato sempre di più il denaro che ha chiesto in banca. E poi, oltre agli alti tassi di interesse, un imprenditore calabrese, o un giovane che voglia impegnarsi in un proprio progetto produttivo, avrà difficoltà gravi per l'accesso al credito, molto più che in qualsiasi altra parte d'Italia. Di questo passo, come potrà svilupparsi la Calabria? Come potrà stare al passo con le altre realtà nazionali? Come si potrà fare impresa e creare condizioni di crescita e di sviluppo?
Sono domande che il Governo nazionale e l'Esecutivo regionale si dovranno porre con estrema urgenza. In queste condizioni estremamente negative, la Calabria non andrà mai da nessuna parte.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)