Privacy Policy politicamentecorretto.com - Ammissibili i ricorsi dei profughi di Patrasso: a giudizio Grecia e Italia

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Ammissibili i ricorsi dei profughi di Patrasso: a giudizio Grecia e Italia

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

La Grecia ha il più basso tasso di riconoscimento dello status di rifugiato: intorno al 2% contro una media europea del 20%. Tragica curiosità: nessun iracheno è mai stato riconosciuto come rifugiato. Insomma la Grecia nega la protezione a migliaia di richiedenti asilo che sarebbero riconosciuti rifugiati negli Stati Ue. Denunce sul mancato riconoscimento del diritto d’asilo in Grecia arrivano anche dalla società civile. La ong tedesca “Pro Asyl”, dopo una recente visita nel paese dal 20 al 28 ottobre 2008 scrive: “La Grecia non è capace di garantire i requisiti minimi di un sistema d'asilo”. Un dato su tutti: a fronte di 10.165 domande presentate nella prima metà del 2008, le 8.387 che sono state esaminate, hanno tutte avuto una risposta negativa. Anche Human Rights Watch si è occupata del caso. Nel rapporto “Stuck in a revolving door” si legge: “La Grecia nega la protezione ai soggetti vulnerabili e ne abusa in detenzione”. Per questo Hrw ha chiesto: “Gli stati membri dell’Unione europea sospendano le riammissioni in Grecia dei richiedenti asilo”.
 
http://www.iltamburo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1278:ammissibili-i-ricorsi-dei-profughi-di-patrasso-a-giudizio-grecia-e-italia&Itemid=330

Invia commento comment Commenti (0 inviato)