Privacy Policy politicamentecorretto.com - CORRUZIONE: CASSON, FINALMENTE IL SENATO RATIFICA LA CONVENZIONE ONU

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

CORRUZIONE: CASSON, FINALMENTE IL SENATO RATIFICA LA CONVENZIONE ONU

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

E' importante che almeno un ramo del Parlamento abbia finalmente approvato la ratifica della Convenzione Onu per la prevenzione e il contrasto alla corruzione" Lo afferma il sen. Felice Casson, capogruppo del Pd in commissione Giustizia, intervenendo in aula in dichiarazione di voto per il gruppo.
"E' il primo accordo - ha aggiunto - che interviene a livello mondiale su un fenomeno sopranazionale che annovera trasversalmente tutti i Paesi del mondo e tutti i regimi. L'Onu e la stessa Banca mondiale, partendo da analisi e dati approfonditi, hanno su questo lanciato un preoccupato allarme sui rischi determinati a livello di rapporti internazionali del fenomeno della corruzione".
"L'Italia - ha proseguito - non è ovviamente esente dal cancro della corruzione. Anzi, i dati statistici europei e mondiali collocano il nostro Paese e le nostre amministrazioni ad un livello di corruttele non degne di un Paese civile. E forse non è solamente un caso se attendiamo la ratifica di questa convenzione Onu da circa sette anni e se, anche questa volta, l'Italia si pone in coda all'elenco degli Stati che hanno già provveduto, per la grandissima parte alla ratifica".
"Una ratifica - ha concluso Casson - che giunge grazie all'impulso sia del Pd che dell'Italia dei Valori mentre il governo, dopo continui rinvii, si è dovuto necessariamente accodare alla nostra iniziativa".

Invia commento comment Commenti (0 inviato)