Privacy Policy politicamentecorretto.com - 13° edizione dei Mondiali di Nuoto "Roma 2009"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

13° edizione dei Mondiali di Nuoto "Roma 2009"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Dal 17 luglio al 2 agosto, infatti, circa 2800 atleti provenienti da 200 nazioni del mondo si sfideranno nelle quattro discipline agonistiche acquatiche: nuoto, tuffi, nuoto sincronizzato e pallanuoto. A fare da scenario di gara sarà la struttura del Foro Italico, con quattro piscine permanenti e due provvisorie, mentre le sfide del nuoto in acque libere si disputeranno nel mare di Ostia.
"Ci auguriamo che Roma 2009 costituisca un indimenticabile momento di esaltazione delle discipline acquatiche e, al contempo, occasione di incontro di culture diverse", ha dichiarato il presidente del comitato organizzatore, Giovanni Malagò.
Il mondiale di nuoto sarà introdotto da una grande cerimonia di apertura che si terrà sabato 18 luglio, alle ore 21:00, presso lo Stadio dei Marmi. "All’inizio si era pensato di fare la cerimonia di apertura sul Lungotevere, sotto Castel Sant’Angelo, ma sono sorti problemi tecnici. Poi, anche per la vicinanza alla sede dell’evento e al Village, abbiamo scelto lo Stadio dei Marmi", ha spiegato Malagò nel corso della presentazione tenutasi questa mattina presso il circolo del tennis del Parco del Foro Italico All’incontro erano presenti anche il presidente della Federazione Italiana Nuoto, Paolo Barelli, il direttore artistico dello Studio Festi, Valerio Festi ed il direttore dell’Accademia di Danza, Margherita Parrilla.
"Sarà una cerimonia con caratteristiche uniche", ha sottolineato Festi. "Lo Stadio dei Marmi è straordinario, possiede uno spazio visivo che molti stadi moderni non hanno, ma soprattutto ha una dimensione umana. Il linguaggio di questo spettacolo, "Sinfonia degli oceani", sarà la danza, la disciplina che più si avvicina al nuoto ed è in grado di comunicare alla gente".
Lo spettacolo, creato a fine ‘800 da Romualdo Marenco, porterà in scena oltre 100 danzatori e, secondo Parrilla, "sarà un’occasione unica per dare nuova vita alla tradizione della danza italiana". Oltre ai movimenti, curati dall’Accademia Nazionale di danza, ci saranno le musiche di Giovanni Allevi e le coreografie di Wayne McGregor e Ismael Ivo. Il tutto verrà scandito dall’inno "Un solo mondo", scritto dal cantautore romano Claudio Baglioni.
Appuntamento dunque al 17 luglio con le prime gare nella disciplina dei tuffi, e al 18 luglio con la cerimonia di apertura.

fonte/aise

Invia commento comment Commenti (0 inviato)