Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

RECUP: CIOCCHETTI (UDC); " BASTA BUGIE, SERVE SBLOCCARE LA PRECARIETA' CAPODARCO"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 "Il documento sottoscritto dalla Regione Lazio a seguito della manifestazione del 26 maggio è rimasto completamente disatteso e non ha avuto alcun seguito." – è quanto dichiara il Segretario Regionale UDC On. Luciano Ciocchetti - "Per questo voglio fare un appello al Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, ed al Governo, al fine che operino per sbloccare immediatamente la situazione di precarietà che vede coinvolto il Servizio Recup e la Capodarco. Servono risposte – continua Ciocchetti - in merito all'impegno dell’immediata sospensione del taglio dell'8% previsto dal decreto Commissariale n. 51/2008; all'accreditamento dei posti aggiuntivi provenienti dall'IKT e che venga rimodulato il tetto di spesa per  l'anno 2009  a favore di quelle strutture che si sono fatte carico nel tempo di pazienti e operatori di quella struttura riabilitativa. Infine riviste le attuali remunerazioni. Le tariffe sono ferme ormai da 10 anni nonostante   ben 3 rinnovi contrattuali e un indiscutibile decennale aumento del costo della vita. Ad oggi la struttura impiega 700 persone disabili, perfettamente integrate e che svolgono un eccellente lavoro. Grazie alla Capodarco il Recup migliora, con nuove tecnologie e nuovi accessi telematici. Ora, davanti a tutti questi dati  - conclude Ciocchetti - attendo l'inervento di Marrazzo e del Governo per porre fine a questa situazione che danneggia tutti, dipendenti e cittadini."

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)