Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

ITALIA-LIBIA: CIOCCHETTI; DAL LAZIO UN "NO" ALLA SVENDITA DI PRINCIPI E IDEALI

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 “Dal Lazio diciamo “No” alla svendita di principi e Ideali. Noi siamo di fronte a un dittatore, uno dei pochi rimasti in questo mondo, uno che finanzia i terroristi, uno che forse dovrebbe spiegarci la vicenda del Dc-10 dell’Itavia che è stato abbattuto qualche anno fa, e in cui, probabilmente, la Libia qualcosa c’entrava; che è quello che continua a far partire le barche della disperazione dalle coste libiche per venire in Italia e poi abbiamo visto, durante agosto, che cosa è successo, con parecchi morti e parecchie persone che si sono trovate in condizioni inumane.” - è quanto dichiara il Segretario Regionale del Lazio dell’Udc On. Luciano Ciocchetti durante la manifestazione organizzata dal Segretario Nazionale Lorenzo Cesa, contro la presenza del Presidente Silvio Berlusconi in Libia, per festeggiare il Trattato d’Amicizia tra l’Italia e il Paese di Gheddafi e per i quarant’anni della rivoluzione libica. - “Insomma, siamo di fronte a una persona che non rispetta assolutamente i diritti umani e la libertà delle persone." - conclude Ciocchetti - .”

Invia commento comment Commenti (0 inviato)