Privacy Policy politicamentecorretto.com - Laura Garavini interviene in Parlamento sulla Legge Comunitaria

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Laura Garavini interviene in Parlamento sulla Legge Comunitaria

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“Combattiamo la criminalità organizzata, ma non sulla pelle delle vittime”


“Noi democratici combattiamo la criminalità organizzata, ma non la vogliamo combattere sulla pelle delle vittime”. Con una chiara presa di posizione contro la criminalità organizzata e a favore dei diritti umani che protegge gli immigrati innocenti che ne sono vittima, l’on. Laura Garavini (PD) ha introdotto il suo intervento sulla legge Comunitaria, attualmente in discussione al Parlamento. “L’approvazione di questa legge diventa un atto fondamentale per la costruzione comune europea, volta a contrastare la criminalità organizzata che si nasconde, talvolta, dietro l’emigrazione clandestina”.

 

La deputata di opposizione non ha risparmiato parole di dura critica al Governo Berlusconi. “La politica del pugno duro, il Governo la attua soltanto verso i più deboli, verso gli immigrati. Li lascia morire in mare o li mando indietro venendo meno ai trattati internazionali”, ha denunciato la Garavini. “Invece dove si tratta di mettere in campo strumenti per la lotta alla criminalità organizzata, in coordinamento con gli altri Paesi europei, il Governo è purtroppo assente”.

 

“Le nostre sono proposte concrete, costruttive”, ha ribadito la parlamentare PD. “Chiediamo e vogliamo che ci sia rispetto dei diritti fondamentali di ogni essere umano. E d’altro lato ci impegniamo perché ci sia un’azione coordinata a livello europeo in materia di flussi migratori, in materia di integrazione e soprattutto in materia di sicurezza e di lotta alla criminalità organizzata. Alla politica dei grandi proclami e della poca sostanza del Governo Berlusconi”, ha concluso la Garavini, “noi democratici replichiamo con una politica innovativa ed europea di integrazione, una politica fondata sul rispetto dei diritti e anche dei doveri”.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)