Privacy Policy politicamentecorretto.com - ELEZIONI GRECHE 4 ottobre 2009....dall'ALBANIA

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

ELEZIONI GRECHE 4 ottobre 2009....dall'ALBANIA

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Sul numero del18 sett 2009-09-18 di Gazeta Libertas

 

Un intervista esclusiva al candidato Lambros Mixos,esponente di spicco del Pasok

 

http://www.gazetalibertas.com/2009/09/18/mixos-sfidat-e-pasok-ut-ne-qeveri/#more-16302

 

INTERVISTA  ESCLUSIVA A LAMBROS MIXOS per Libertas

Candidato alle prossime elezioni politiche greche del prossimo 4 ottobre 2009

 

Lambros Mixos e’ un nuovo candidato al parlamento greco,ma non e’ nuovo alla politica greca.

Nato in un paesetto ai piedi del Monte Parnasso,si trasferi ,in giovane eta’ ad Atene,svolgendo per la sua sussistenza i piu’ svariati lavori,non tralasciando gli studi fino a laurearsi in Giurisprudenza.

 

 

E’ stato sindaco per piu’ di 15 anni di Aghia Barbara e Presidente dell’ASDA,l’associazione per lo sviluppo di Atene Ovest che comprende  10 comuni di Atene.

Atene Ovest  era una delle zone piu’ degradate e povere di tutta la Grecia.

Per anni era considerato un insediamento di comunita’ greche di varia origine étnica ,con provenienza  da tutta la Grecia sia  continentale che insulare.

In particolare Aghia Barbara accoglie la piu’ grande comunita’ Rom greca perfettamente integrata grazie anche agli interventi sociali e culturali di Lambros Mixos.

Signor Mixos perche’ há deciso próprio adesso di candidarsi al Parlamento greco?

Lo stesso presidente del Pasok,Giorgio Papandreou me lo há chiesto e in un momento cosi difficile per la nostra nazione non potevo non accettare questa sfida.

Perche’ sfida?

E’ una sfida perche’ la GRECIA ,dal dopoguerra ad oggi,si trova a vivere uno dei momenti  piu’ difficili della sua storia.

I caposaldi politici e sociali  della nostra nazione sono stati gravemente compromessi da una dannosa gestione governativa degli ultimi 5 anni.

E voi ,se sarete al Governo,come pensate  di risolvere questi grossi problemi sociali,e rimettere a posto i conti dello Stato?

Come ormai continua a ripetere in tutti i suoi discorsi il Presidente Papandreou,ricostruendo una fiducia tra la gente e riportando giustizia sociale e amministrativa con un nuovo rapporto di collaborazione tra la gente e le istituzioni.

Si puo’ spiegare meglio con qualche esempio?

Certo.

Innanzi tutto si rivedranno le tassazioni dirette e indirette,aiutando le fasce piu’ deboli nel reddito,come i pensionati,gli impiegati sia statali che privati.

Oggi la Grécia e’ un paradiso fiscale,pieno di evasori e di societa’ offshore.

Si dovra’ dare un nuovo ruolo all’assistenza  sanitária  pubblica , oggi quasi completamente in mano ai privati.

L’Istruzione pubblica e’ stata completamente declassata  a vantaggio  delle Scuole private di qualsiasi  livello e grado.

La Grecia dovra’ cercare di ricostruire una nuova umanita’ e  solidarieta’ per ridare fiducia alla  gente,e soprattutto alle nuove generazioni.

La Grecia há un enorme debito pubblico,da dove trovera’ le risorse il Pasok  se diventera’ Governo?

La Grecia e’ un paese ricco con una popolazione povera.

Deve essere ridistribuita la ricchezza attraverso una nuova giustizia sociale.

Il Pasok há un programma ben preciso di ripresa economica attraverso quella che ormai chiama il nostro presidente “SVILUPPO VERDE”.

Attraverso uno Sviluppo verde,e dando una corsia preferenziale alle nuove tecnologie alternative si creeranno nuovi posti di lavoro.

In particolare ,ricavando introiti tramite una nuova tassazione sugli utili effettivi delle imprese e di quanti evadono le tasse si potranno raccogliere circa 31 miliardi di euro.

Si dara’ un impulso reale alle nuove tecnologie e tutti i servizi pubblici compresi il Parlamento e le piu’ alte cariche dello Stato comunicheranno direttamente con i cittadini.

Completa trasparenza verra’ attuata nei conti e nelle spese dello Stato con rendiconti  costanti trascritti nella  la rete telemática.

Veranno incentivate attivita’ agro-alimentare che abbiano una certificazione biológica del prodotto,e verra’ riprogrammata completamente la politica turística di tutta la Nazione.

Nei primi cento giorni di Governo si vedranno i primi effetti  positivi di questa politica

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data albania, 20 Settembre, 2009 08:37:29
    che c'entra Dall'Albania che il candidato è albanese ?