Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

SICUREZZA: CIOCCHETTI; OGNI NOTTE SOLO DIECI VOLANTI PATTUGLIANO ROMA

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“PRESA DIRETA CONFERMA GRAVE SITUAZIONE A ROMA ”

 

“Quello che ieri è stato documentato dalla trasmissione televisiva “Presa Diretta”, sul tema sicurezza, è gravissimo. – è quanto dichiara in una nota il Segretario Regionale dell’Udc Luciano Ciocchetti –Nella capitale d’Italia, una città grande dieci volte Milano, ogni notte escono per la pattuglia solo dieci volanti; mentre nel 1993 ne uscivano 23 e con un equipaggio di tre persone e non di due, come  adesso.”

“Da tempo l’Udc denuncia la grave mancanza di mezzi e risorse per le forze dell’ordine e proprio ieri  a confermarlo – continua l’esponente Udc –  sono state le numerose dichiarazioni di poliziotti e sindacalisti. Nei commissariati di Roma in media manca il 30 per cento del personale previsto in pianta organica, con punte del 50 e del 60 per cento in quartieri a rischio come Primavalle, San Basilio, San Giovanni e Tor Bella Monaca. Ancora una volta ci chiediamo – aggiunge Chiocchetti - che fine hanno fatto i poliziotti di quartiere? A cosa servono i militari  e le dichiarazioni spot del Governo se le forze dell’ordine stentano a svolgere il proprio lavoro?”

“La situazione di insicurezza in cui versano i grandi quartieri popolari di Roma, a partire da Tor Bella Monaca è gravissima;  la mancanza di mezzi riduce di netto la capacità delle forze dell’ordine di controllare e prevenire la piccola e la grande criminalità. Si rischia ancora una volta di rivivere atti di violenza, stupri e ingiuste morti.”

“Sulla questione ronde –aggiunge Ciocchetti – ;  le riprese mandate in onda ieri hanno confermato la piena inutilità di un’azione chiaramente politica, che spesso si trasforma solo  in violenza e disagio sociale.”

“Voglio lanciare – conclude Ciocchetti -  un forte appello al Governo e al sindaco di Roma, affinché la denuncia fatta dalla trasmissione di Rai tre e da tutti gli operatori intervenuti non rimanga una semplice inchiesta giornalistica.”

Invia commento comment Commenti (0 inviato)