Privacy Policy politicamentecorretto.com - Ho preso visione del programma relativo al VII° Congresso Internazionale di Studi Gioachimiti

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Ho preso visione del programma relativo al VII° Congresso Internazionale di Studi Gioachimiti

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

Ho preso visione del programma relativo al VII° Congresso Internazionale di Studi Gioachimiti che ha iniziato i suoi lavori in data odierna  a San Giovanni in Fiore (CS).  Il Congresso avrà come tema “Pensare per Figure – Il pensiero diagrammatico - simbolico di Gioacchino da Fiore” e vedrà la partecipazione di noti studiosi italiani e stranieri.
Mi spiace che gli illustri partecipanti al Congresso saranno costretti a vedere ancora ingabbiata ed in parte sequestrata l’Abbazia Florense e che la valenza culturale dell’incontro possa essere stravolta con la presentazione a latere dell’ultimo libro di Veltroni e lo spettacolo del Maestro Piovani, guarda caso entrambi di sinistra.
Il restauro dell’Abbazia Florense, purtroppo, è ancora fermo, malgrado l’attenzione di politici ed intellettuali; d’altra parte sul prezioso monumento l’Amministrazione locale non ha manifestato alcuna volontà di risolvere il problema.
Sinceramente non posso condividere che il Centro Studi Gioachimiti consenta che venga tramutato in campagna congressuale di sinistra un seminario di studio sul pensiero simbolico di Gioacchino da Fiore, nel mentre sarebbe stato opportuno trasmettere il messaggio di speranza, insito nella sua filosofia, che ha alla base i principi della giustizia e della solidarietà, indispensabili alla società calabrese.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)