Privacy Policy politicamentecorretto.com - L'improvvisa decisione di trasferire i Bronzi a Roma suscita molte perplessità

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

L'improvvisa decisione di trasferire i Bronzi a Roma suscita molte perplessità

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

L'improvvisa decisione di trasferire i Bronzi a Roma suscita molte perplessità. Si tratta  di un'operazione immotivata. le due statue nel 1994 sono state sottoposte ad una lunga operazione  di restauro. E poi, non si comprende bene perche' il check-up debba avvenire a Roma, quando il restyling sarebbe potuto effettuare a Reggio, come era previsto nel capitolato d'appalto d'opera.  Proprio su questo, c'è da registrare la disponibilità del Presidente del consiglio regionale della Calabria che aveva offerto le risorse necessarie pur di non far trasferire i Bronzi. E allora, il governo ci dica: se era proprio necessario e opportuno trasferire i due Guerriere da Reggio Calabria a Roma; se sono state verificate le alternative e perchè non sono state prese in considerazione; quanto dureranno i lavori di restauro; quando è previsto il rientro a Reggio Calabria.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)