Privacy Policy politicamentecorretto.com - Scuola: voto all'ora di religione? Alla Gelmini: 0 in laicita', 10 in clericalismo bigotto e baciapile!

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Scuola: voto all'ora di religione? Alla Gelmini: 0 in laicita', 10 in clericalismo bigotto e baciapile!

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Intervento della senatrice Donatella Poretti, Radicali-Pd

Nella mania di assegnare un voto a tutto, dopo la condotta ora il ministro Gelmini si e' lanciata nella campagna per introdurre il voto per l'ora di religione. In pratica il prete, o comunque chi viene indicato dalla curia a tenere l'ora facoltativa di religione cattolica, dovrebbe valutare in cifre quanto i ragazzi sono religiosi? Quanto sono cattolici? Quanto Vangelo conoscono? Quanto si impegnano con la ragione a credere nella fede? O quanto rispettano nella propria vita privata i precetti della fede? E' prevista anche la confessione obbligatoria?
Un'idea cosi' idiota si potrebbe liquidare solo con una battuta, che se un voto proprio lo vuole, lo daremo volentieri alla Gelmini: 0 laicita', 10 clericalismo bigotto e baciapile!

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Alberto Conterio, 14 Ottobre, 2009 14:56:52
    SEmbra che la Sen. Poretti voglia farci passare per idioti tutti, confondendo la realtà ai soliti fini anti-clericali. Ca nessciuno è fesso però, come dicono a Napoli... Un tempo l\'ora di religione era obligatoria, e occorreva "raccordarla" con le diverse confessioni (problema poco sentito negli anni 70 e 80, ma comunque presente) e con una minima percentuale di Atei anche. Oggi, grazie al progresso sociale, l\'ora di religione si sceglie, e chi come me l\'ha scelto per i figli, ritiene che sia molto corretto, che il suo insegnamento sia quello previsto dal concordato, che indica nella religione Cattolica la sola religione di insegnamento scolastico (ripeto... facoltativa), e che il suo apprendimento, sia verificato da un voto. La Sen. Poretti queste cose dovrebbe insegnarcele, invece finge di non saperle. Bene comunque la Gelmini... averne di donne così !!!