Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

SANITA’: CIOCCHETTI; "GUZZANTI UNA PERSONA DI GRANDE COMPETENZA"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

- Creare nel Lazio un organismo terzo di controllo sulla attività delle ASL -
 
Roma, 28 ott - “La nomina di Elio Guzzanti  come  commissario Sanità per la Regione Lazio è una scelta giusta per le sue competenze tecniche. Profondo conoscitore della sanità del Lazio e difensore del sistema universale sanitario che esiste nel nostro paese. - È quanto dichiara l’On dell’Udc Luciano Ciocchetti ospite a “Amministratori e cittadini” su RETE ORO –

“Servono scelte equilibrate, che pur rispettando i vincoli di bilancio, possano assolvere le esigenze e le necessità della sanità , dei cittadini; riconoscendo sempre le numerose eccellenze del Lazio.”

“Partendo da questo - continua l'esponente Udc - voglio ricordare a tutti i miei colleghi i punti sui quali mi batto da tempo. Avviare una vera semplificazione del sistema;  riducendo il numero delle ASL , ad esempio Roma ne dovrebbe avere soltanto una, la politica deve fare un passo indietro nella gestione della sanità. I direttori generali continuano ad essere nominati dalle forze politiche di maggioranza e questa è una tendenza che deve cessare. Anche perché molti direttori generali non hanno mai visitato le strutture di propria competenza perché impegnati in altre attività.

“Collegare gli ospedali in rete, - aggiunge - individuandone uno principale di riferimento, ad esempio il San Camillo  per poi affiancargli in maniera non casuale strutture minori come ausilio.”

“L’assistenza domiciliare per gli anziani è un punto cruciale. Si permette al cittadino di condurre una vita migliore, contemporaneamente si diminuiscono i costi e si evita di occupare dei posti letto.”

“L’obbiettivo è quello di creare una sanità dove il cittadino non ha necessità di una raccomandazione per ottenere un’assistenza adeguata.”

“La mia proposta - conclude -  sarà quella di creare un organismo terzo di controllo sulla attività delle ASL. Una specie di Authority regionale che vigili sulle attività pubbliche e  private, ma è ovvio che debba trattarsi di un ente estraneo alla sanità.”


 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)